fbpx

PalaGalli, Parla: “Bando decennale per favorire gli investimenti”

“Sono molto soddisfatto per la pubblicazione di questo bando, soprattutto per il lavoro che è stato fatto nella preparazione a livello burocratico”. Il delegato allo sport Massimiliano Parla mostra ottimismo nonostante le perplessità e le polemiche sul bando relativo allo Stadio del Nuoto, che è stato pubblicato questa mattina sul sito istituzionale del Comune.

PalaGalli. “Il bando comprende solo lo Stadio del Nuoto e no l’impianto di via Maratona. Dopo aver sentito i vari addetti ai lavori – ha spiegato Parla – si è deciso che la gestione per chi vincerà il bando sarà di dieci anni in modo che chi farà degli investimenti possa poter compensare l’investimento visto l’importanza dell’impianto. Le spese della manutenzione ordinaria e straordinaria saranno di chi si aggiudicherà lo stadio”. Sulla concreta possibilità che il bando vada deserto Parla non mostra preoccupazione. “So che la SNC è interessata alla gestione dell’impianto di viale Lazio. Se poi non dovessero arrivare, verrà fatto uno nuovo e quel bando comprenderà anche la gestione dello stadio di via Maratona. Riguardo la notizia che era girata in città su eventuali interessi sullo Stadio del Nuoto da parte di società di fuori Civitavecchia sono solo voci di cui non so niente e di cui non mi curo”.

Gli altri impianti. Per quanto riguarda gli altri impianti di cui son già usciti i bandi, il delegato allo sport ha ricordato che ad oggi per nessuno dei tre (PalaMercuri, Chiara Grammatico e quello di via Borghesse) è stata presentata una domanda ma è convinto che i bandi andranno a buon fine. “Il lavoro sull’impiantistica comunque non si ferma ai soli bandi – spiega Parla -. Entro il 31 luglio presenteremo la domanda per dei fondi europei per ristrutturare due o tre impianti da 100.000 euro a struttura. Per quanto riguarda il PalaMercuri c’è poi un accordo verbale con il presidente della Federazione Italiana Hockey per farlo diventare un centro federale, visto la posizione strategica a livello geografico che ha Civitavecchia. In questo modo l’impianto ospiterà importanti raduni nazionali”.

Progetti futuri. Il lavoro di Parla non si ferma ai soli impianti. “Sto lavorando anche su altri progetti. Il primo in ordine temporale è la maratona del Mediterraneo, che vedrà Civitavecchia come prima tappa. Non sarà solamente un evento sportivo ma sarà una occasione per parlare anche di cultura dello sport e di salute. Secondo importante appuntamento sarà portare a Civitavecchia tre gare dell’Iron Man , gare di triathlon, nel 2016 che vedranno la parte di nuoto all’interno del porto per la quale organizzazione sta collaborando l’Autorità Portuale”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *