fbpx

Pallanuoto, Gianluca Muneroni: “La società mi dica se sono ancora utile”

Gianluca Muneroni e la Snc di nuovo ai ferri corti. Il rapporto travagliato che intercorre ormai da anni tra il giocatore e la società, sembra essere arrivato definitivamente al punto di rottura.

Accuse. In particolar modo l’attacco del mancino è diretto a Simone Feoli, colpevole di aver criticato il ragazzo poiché aveva avuto, a sua detta, un comportamento poco opportuno con la squadra. Subito la replica di Muneroni, che ha a sua volta attaccato Feoli per non aver parlato chiaramente con il diretto interessato e di aver solamente sferrato sentenze sui giornali. “Se non servo più allora società che venga detto – afferma Muneroni -. Non voglio smettere di giocare e posso anche andare in prestito ad altre squadre anche se, in cuor mio, spero di rimanere alla Snc”.

Presenza. Che il tutto sia nato dalla mancata presenza del mancino alla finale, persa, contro il Bogliasco? “A causa di esigenze lavorative non ho potuto partecipare alla partita – chiarisce Muneroni – fatto reso noto sia al coach che alla società. D’altronde il lavoro è una priorità per me, soprattutto dal momento in cui dalla pallanuoto non percepisco nessuno stipendio. Non si può pretendere troppo”.

Claudia Barbara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *