fbpx

Pallanuoto, Snc alla prova Catania

La Snc Enel torna in acqua oggi pomeriggio al PalaGalli per fronteggiare una delle squadre più temute del girone, il Catania. I siciliani infatti arrivano a Civitavecchia con delle ottime gare alle spalle e con il secondo posto, a differenza della squadra rossoceleste che ha ancora alcune questioni da risolvere.

Le parole del coach. Pagliarini potrà contare sul ritorno in vasca di Andrea Quaglio, ma dovrà rinunciare nuovamente a Marco Chiarelli e Ivan Zanetic. Per l’atleta croato questa sarà l’ultima giornata di squalifica, ma la sua assenza si farà sentire ancora una volta, soprattutto per superare una squadra in forma come il Catania. Il coach non giustifica ancora il comportamento di Zanetic: “Noi puntiamo molto su di lui, ha commesso una leggerezza che ci è costata cara. Non è un mistero che senza il suo apporto per noi le cose cambiano, ma cerchiamo lo stesso di superare questo momentaccio. Gli ultimi risultati ci dicono chiaramente che siamo in difficoltà, ma le prestazioni non sono state così negative. Sabato scorso, per esempio, il punteggio è stato abbastanza bugiardo”.

Muneroni. In questa complicata gara non basterà per la Snc solo la grinta, ma servirà anche l’estro dei suoi giocatori che nelle partite passate è sembrato appannato. “Vogliamo vincere la partita – spiega Andrea Muneroni – perchè il momento è delicato, non ci nascondiamo, ma l’obiettivo è quello di reagire. Le giustificazioni per un avvio così difficile non mancano, basti pensare che scendiamo in vasca con sette under 20. Loro saranno il futuro, ma per ora devono maturare”. Sono evidenti quindi le difficoltà che la Snc si è trovata a dover risolvere. È bene però che la squadra reagisca a questa situazione se non si vuole rinunciare ai play off. “Quella di oggi è comunque una sfida da dentro o fuori- continua Muneroni – Non abbiamo alternative se vogliamo tirarci fuori da questa situazione”.

L’appuntamento. Le due squadre scenderanno in vasca alle 15, ad arbitrare saranno D’Alessio e Sponza.