fbpx

Pallanuoto, Snc in ansia per Zanetic. Il croato: “Squalificato per una stretta di mano vigorosa”

Il verdetto sul ricorso della Snc alla squalifica, fino al 31 marzo, inflitta a Ivan Zanetic è atteso a ore. Il club rossoceleste spera in una forte riduzione, ma intanto il talento croato racconta la sua versione sui fatti del 15 gennaio scorso, quando era in panchina (da dirigente) con l’under 13 della Snc.

Provvedimento esagerato? Stavamo perdendo per 13-0, volevo calmare e dare qualche consiglio ai ragazzi – racconta lo slavo – preferivo evitare forcing offensivi e cercare di non subire altri gol. Non ho protestato con il direttore di gara, che ad un certo punto mi ha dato il cartellino rosso. Gli ho solo detto che lo avrei aspettato a fine partita per capire i motivi di un provvedimento simile. Così gli ho dato la mano e gli ho chiesto perché mi avesse espulso. Ma non ho fatto praticamente nulla. La stretta di mano? Lui dice che è stata molto forte, troppo, ma non mi è sembrato così grave. Penso che fosse troppo giovane per arbitrare, comunque non all’altezza della situazione”.