fbpx

Pallanuoto, Snc in fuga, ma il futuro resta appeso ad un filo

La Snc Enel è prima in classifica e sembra avviata a chiudere la stagione in bellezza, quantomeno fino alla bagarre play off che determinerà le formazioni che accederanno alla massima serie.

Società. La realtà economica del club però rappresenta un altro mondo come spiega il vice presidente Simone Feoli: “Al momento non potremmo assolutamente ragionare in ottica di serie A1 – afferma – possiamo a mala pena gestire l’impianto. Se non cambieranno le cose in futuro oscilleremo tra serie A2 e B, non c’è altra soluzione. Per disputare una serie A competitiva è necessario un budget di 700 mila euro”.

Foschi. La squadra prova a concentrarsi sul campionato: “E’ già un gran risultato essere li davanti a tutti – afferma Loris Foschi – visto che ci sono state le pesanti partenze di Zimonjic e Rinaldi. Ora però ci abbiamo preso gusto e vogliamo chiudere in testa”. Il Salerno è il prossimo rivale: “Gara da non sottovalutare – aggiunge il capitano – non dobbiamo ripetere l’errore fatto a Bologna. In terra emiliana abbiamo lasciato tre punti importanti, anche se il girone è competitivo, basta dare un’occhiata ai passi falsi di Ortigia e Roma. Nessun match è scontato”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *