fbpx

Pallanuoto, SNC in scioltezza. Muri Antichi abbattuti 12-6

Una SNC sontuosa sbanca Catania, sconfiggendo il Muri Antichi 12-6. Gara mai in discussione per i rossocelesti che conquistano la  terza vittoria consecutiva.

Prestazione convincente. Una SNC Enel  travolgente, come ancora non si era vista quest’anno, torna con una vittoria importantissima da Catania, sia sul piano del risultato che del gioco. Squadra quasi al completo quella che si è presentata contro il Muri Antichi: unico assente Giordano Visciola, che ha dovuto dare forfait dopo una botta allo zigomo ricevuta in allenamento ed è stato sostituito più che egregiamente dal giovane ’97 Tommaso Brandoni, protagonista di diversi ottimi interventi.

La partita. Fin dai primi minuti del match la SNC è stata padrone del campo, non concedendo praticamente nulla ai siciliani e, trascinata da una Gianluca Muneroni in stato di grazia , chiudeva il primo quarto sul 5-1, dando un’impronta chiara alla gara. Nel resto della partita la SNC amministrava il vantaggio, senza permettere al Muri Antichi di rientrare in gioco. Fondamentale anche l’apporto di Ivan Zanetic, autore di quattro reti. Unico neo, in una gara praticamente perfetta, è il dato che indica la scarsa capacità della SNC di saper sfruttare le superiorità numeriche, solo 3 su 10 in questa partita.

Il tabellino.

POL. MURI ANTICHI: Vittoria, Scebba, Scuderi, Marchese 1, Barbaric 2, Reina, Scirè, Zappalà 1, Cassone, Indelicato 2, Paratore, Muscuso, Mannino. All. Maugeri
N.C. CIVITAVECCHIA: Brandoni, M. Muneroni, Iula, Zanetic 4, Calcaterra 1, G. Muneroni 5, Quaglio, Romiti 2, Castello, Checchini, A. Muneroni, Caponero. All. Pagliarini
Arbitri: R. Camoglio e M. Piano
Note: parziali 1-5, 0-1, 3-3, 2-3. Uscito per limite di falli Cassone (MA) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Muri Antichi 3/12, Civitavecchia 3/10. Spettatori 150 circa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *