fbpx

PD: “Bene il tavolo di concertazione ma servono proposte concrete”

Continuano ad arrivare adesioni alla proposta di istituire un tavolo di concertazione permanente sulle tante vertenze occupazionali in atto nel territorio. Le risposte che stanno arrivando dalle forze politiche e sindacali della città sono state accolte con soddisfazione dal Partito Democratico, che però adesso chiede di passare dalle parole ai fatti.

Proposte concrete. “Bene, anzi benissimo, è ciò che avanzavano da tempo, con la speranza che prima o poi qualcuno ci avrebbe risposto. Siamo convinti e lo sosteniamo ormai da diversi mesi a questa parte che criticare ed incalzare quest’amministrazione, che a nulla pensa e niente fa, non basta più. Serve una prospettiva di sviluppo basata su proposte concrete, su programmi e progetti a breve e a lungo termine”. E’ quanto sottolineano il segretario del Partito Democratico Enrico Leopardo, il referente della commissione lavoro Dario Bertolo, e i componenti Jenny Crisostomi, Marina Pergolesi, Piero Alessi, Alessandro Braccini, Stefano Ballottari ed Eraldo Riccobello.

Fuori dall’immobilismo. “Civitavecchia – aggiungono – ha tante potenzialità, sinora non sviluppate, ci sono progetti già avviati dalla precedente amministrazione e altri che potrebbero essere avviati. I nostri concittadini, i giovani, le nostre famiglie, la nostra Città non merita ulteriori prese in giro, ne false promesse. Basta slogan, stop a proclami, dobbiamo rimboccarci le maniche per offrire una speranza, per cercare di uscire da questo stato di immobilismo nel quale questa città e il suo tessuto sociale versa da quasi tre anni. Ribadiamo la nostra disponibilità e la nostra apertura al dialogo e al confronto con chiunque abbia la reale intenzione di agire per il bene della nostra comunità, con lo spirito costruttivo e non propagandistico che ha sempre contraddistinto la nostra azione politica. Mettiamo in campo delle risposte capaci di dare la possibilità di un futuro migliore”.