fbpx

PD, caso segreteria chiuso. Leopardo: “Resto fino al prossimo congresso”

“Solo un momento di stanchezza”. Dopo gli annunciati quindici giorni di riflessione, torna a parlare il segretario del PD Civitavecchia, Enrico Leopardo.

Sfogo personale. Ai microfoni di IdeaRadio, Leopardo parla di quello che è successo nella ormai nota direzione del partito, allontanando definitivamente lo spettro delle dimissioni. “Non volevo che lo sfogo finisse sui giornali – dichiara il segretario del PD -. Il mio è stato solo uno sfogo dovuto alla stanchezza che speravo rimanesse all’interno della riunione. Purtroppo questo non è successo e le cose sono andate in maniera differente”.

Nessun ultimatum. Anche nel senso delle parole uscite sui giornali Leopardo precisa: “Non ho mai dato nessun ultimatum. Il partito aveva bisogno di una sferzata. Mi hanno fatto piacere le tante telefonate che ho ricevuto, anche al di fuori del partito. Resto il segretario del PD fino al prossimo congresso”.

Al lavoro contro i 5 Stelle. “Fra la segreteria e il gruppo consiliare c’è grande sintonia e collaborazione – ha concluso Leopardo – . Continueremo insieme a fare una opposizione dura ai 5 stelle”.