fbpx

Polemiche a 5 stelle, Civitavecchia in Movimento chiede la testa di Palmieri e di chi ha insultato la Bagnano

Un clima a dir poco rovente. Nella maggioranza a 5 stelle qualcosa si è rotto dopo l’infuocata riunione del 29 agosto scorso, quella che ha visto come protagonista la consigliere Raffaella Bagnano, che sarebbe stata insultata pesantemente da un consigliere comunale.

Clima incandescente. Una situazione che ha spinto “Civitavecchia in Movimento” ad intervenire attraverso una nota stampa. L’associazione cittadina, nata come costola pentastellata chiede dimissioni e provvedimenti: “Appare chiara, oltre alla manifesta e vile violenza verbale da parte di un consigliere comunale attuata con offesa sessista, anche la manovra di ricatto che si è cercata di mettere in atto, coinvolgendo oltre alla consigliera comunale anche la deputata del parlamento Marta Grande. Alle due portavoce esprimiamo tutta la nostra solidarietà e vicinanza in quanto donne offese in un indicibile contesto di aggressione verbale”. Il CIM chiede quindi le dimissioni del delegato Andrea Palmieri e del consigliere che avrebbe insultato la Bagnano e la Grande: “Chiediamo anche un intervento immediato degli organi competenti del movimento 5s nazionale, per prendere i necessari provvedimenti del caso, al fine di poter governare la città con una politica nel vero spirito del Movimento”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *