fbpx

Porrello rinuncia al vitalizio: “Non c’è bisogno di attribuirsi privilegi che i cittadini non hanno”

“Rinunciare al vitalizio ed adottare il modello contributivo, così come fanno tutti, è non solo un segno importante a livello simbolico di vicinanza fra politica e cittadini, ma è anche un esempio di come quando le cose si vogliono fare, si possono fare”. Il consigliere regionale Devid Porrello ha inoltrato una richiesta di rinuncia al vitalizio alla Regione Lazio, che in una nota inviata la scorsa settimana ha preso atto della volontà dell’esponente locale del Movimento 5 Stelle.

Abolizione privilegio. “Anche a Civitavecchia, la città da cui provengo e che ha contribuito in maniera decisiva ad eleggermi in Regione, alcuni dei politici che tutt’oggi pontificano grandi soluzioni e si autoproclamano salvatori della patria, percepiscono questo assegno legittimo per legge ma odiato dai cittadini. Il Movimento 5 Stelle – ricorda Porrello – ha già provato ad abolirlo ma ovviamente la sua proposta è sempre stata bocciata in maniera unanime da tutti i partiti. Non c’è bisogno di essere ricoperti d’oro per fare questo lavoro, non c’è bisogno di attribuirsi privilegi che i cittadini non hanno. La politica è di tutti noi, basta poco per riprendercela”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *