fbpx

Porto, Autority-Grimaldi c’è l’accordo per il servizio tra Mediterraneo e Nord America

A febbraio sarà inaugurato il   trasporto di automobili ed altra merce rotabile dall’Italia verso gli   Stati Uniti: si tratta del primo servizio diretto e regolare tra il Mediterraneo e il Nord America per il settore ro/ro-car carrier, sarà effettuato dal Gruppo Grimaldi che con le proprie navi collegherà il porto di Civitavecchia e gli scali nordamericani di Baltimora e Halifa. La nuova linea regolare prevede un transit time di soli 13 giorni con scali nei porti di Gemlik (Turchia), Bar (Montenegro), Civitavecchia, Baltimora (Usa), Halifax (Canada) ed Anversa (Belgio). Il nuovo collegamento sarà di supporto anche per l’export di Fiat Chrysler Automobiles (Fca) per il trasporto dei nuovi modelli Fiat 500X e Jeep Renegade, la prima Jeep fabbricata fuori dai confini degli Stati Uniti, prodotti presso lo stabilimento di Melfi (Potenza).  Durante la conferenza stampa di questa mattina, il presidente   dell’Autorità Portuale di Civitavecchia Fiumicino Gaeta, Pasqualino Monti, ha sottolineato che l’export della produzione italiana di auto, mantenuta a Melfi (prov, di Potenza), come da impegno dell’amministratore delegato di Fca Sergio Marchionne con il premier Matteo Renzi, riprende da Civitavecchia: lo scalo cittadino , dopo aver consolidato il primato nelle crociere, ha lanciato la propria sfida per le merci, ripartendo da un traffico che negli anni scorsi aveva raggiunto risultati notevoli in import”.
“È stato raggiunto un accordo importante, anche per i risvolti occupazionali: il 2015 sarà un anno decisivo” per Civitavecchia, conclude Monti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *