fbpx

Prc: “L’Area Metropolitana? Una fregatura”

“Perchè non riusciamo a sfruttare le risorse che abbiamo? L’Area Metropolitana non porta nessun vantaggio per il nostro territorio”. Il Partito di Rifondazione Comunista dice la sua sulle tematiche di sviluppo e crescita legate al porto, ma non solo. Critica l’atteggiamento del Pd sulla connessione con l’Area Metropolitana, dalla quale secondo il partito comunista non arrivano quei benefici di qui si parla.

Nessun vantaggio. “Abbiamo sentito per mesi e mesi esaltanti discorsi e tesi politiche che glorificavano le miracolose opportunità di far parte della “prestigiosa” Area Metropolitana, supportati da esclamazioni roboanti quali “altrimenti non contiamo nulla”, “Viterbo che c’entra con noi”, “siamo il Porto di Roma”, “essere collegati istituzionalmente con l’A.M. porta vantaggi” e altre profondissime analisi politiche. La prima forza politica cittadina che a spada tratta ha difeso questa posizione è il Pd, lo stesso partito che al Governo ha tagliato centinaia di milioni di euro alle aree Metropolitane e che in una riunione dell’Anci (Associazione Nazionale Comuni Italiani presieduta sempre dal Pd Fassino, che si occupa di Aree Metropolitane invece che di comuni) ha visto proporre una bozza di decreto in cui ipotetiche tasse sui passeggeri, anche del nostro porto, vadano per intero all’Area Metropolitana di cui facciamo parte. Passeggeri che, ricordiamo, non sono considerati  affatto i croceristi (mah!)  bensì quelli di linea, non sempre felici vacanzieri in cerca di svago, ma spesso cittadini a cui va garantita la continuità territoriale”.

Quesiti. “A questo punto ci domandiamo: cosa deve fare il nostro territorio per poter sfruttare le proprie risorse (spesso inquinanti)  e rimettere a posto il bilancio istituzionale senza tartassare i propri cittadini? Perché si dicono certe cose in campagna elettorale e se ne fanno altre dopo? Perché Marino e i consiglieri dell’A.M. oltre al malloppo non vengono a Civitavecchia a prendersi anche inquinamento, traffico e disagi vari”?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *