fbpx

Presentata la stagione teatrale 2015/2016

Si riapre la stagione teatrale civitavecchiese. Ieri, in un Teatro Traiano gemito, si è svolta la pesentazione del cartellone artistico della nuova stagione 2015/2016. Una stagione che annovera tante novità e tante altre conferme. La cultura si apre a ventaglio e mostra tutte le sue sfaccettature per soddisfare i tanti gusti e senza tralasciare alcun genere, dal concerto al musical, passando dal balletto classico, dalla commedia alle pièce dei grandi drammaturghi. Sedici spettacoli in tutto, senza considerare i concerti di Natale, Capodanno e Pasqua, con compagnie e nomi noti al grande pubblico che già hanno fatto sold out in tanti atri teatri italiani, accompagneranno gli spettatoiri da novembre fino ad aprile.

Spettacoli. Si parte il 31 ottobbre con Carlo Buccirosso, in veste di autore, regista e attore, nella commedia “Una famiglia quasi perfetta”. Si prossegue con “Quattro buffe storie”, spettacolo tratto da opere di due grandi autori, Checov e Pirandello. Uno spettacolo molto attuale, che punta ad analizzare la vita degli uomini nei loro drammi e nelle loro farse, in un periodo storico difficile pieno di scandali e corruzione. A seguire, ospite del Traiano sarà Ambra Angiolini insieme a Francesco Scianna con “Tradimenti”, opera che parla di un rapporto sentimentale travagliato raccontato in un ordine cronologico inverso. La Compagnia della Rancia presenterà un classico del teatro musicale,“Cabaret”, titolo famosissimo grazie all’omonimo film del ’72 che ha consacrato Lisa Minelli star ed icona del film musicale. Marisa Laurito e Charlie Cannon si esibiranno in “Sud and South”, un concerto spettacolo che racconta l’amore e la passione della gente del sud attraverso un viaggio nella musica. Sergio Muniz, Paola Quattrini e Ivana Monti si cimenteranno in un capolavoro tra il giallo e la commedia, “Arsenico e vecchi merletti”. Arriva poi l’esuberante comicità di Lillo e Greg con “Work in regress”, in cui i due eclettici protagonisti interpretano la parte di due attori reduci da un flop teatrale. Vincenzo Salemme approda al Traiano con “Sogni e bisogni, incubi e risvegli”, commedia scritta e diretta dallo stesso Salemme di fortissimo impatto comico, che prevede anche il confronto con il pubblico in sala. Vittoria Belvedere e Luca Ward sono i protagonisti di uno dei musical più famosi, un grande classico che merita sempre di esser rivisto, “Tutti insieme appassionatamente”. Dopo il successo del format Sky e del precedente spettacolo teatrale, torna Francesco Tesei, il mentalista, con il suo nuovo spettacolo “The game”. Ed infine, il ritorno di Sabina Guzzanti al suo amato teatro con “Come ne venimmo fuori”. Un monologo satirico, esilarante, essenziale ed incisivo, che punta a far riflettere, ma con la giusta dose di comicità, su quello che è il sistema economico post-capitalistico.

Amministrazione. Una stagione difficile quella del traiano, che sopravvive senza direttore artistico. Nonostante tutto il Sindaco Antonio Cozzolino, di comune accordo con l’Assessore alla Cultura, Commercio e Turismo Vincenzo D’antò, si è detto soddisfatto in quanto la giunta pentastellata è riuscita a ceare un cartellone di prim’ordine ed in linea con i maggiori teatri italiani, soprattutto vista la difficile situazione economica in cui versa Civitavecchia, in un periodo in cui sono stati necessari tagli e riduzioni alla spesa pubblica. I prezzi sono rimasti stabili, in linea con quelli dello scorso anno, in aumento invece la voglia di far crescere il pubblico teatrale, puntando quindi ad avvicinare il pubblico dei giovanissimi a questa forma d’arte, nella speranza, un giorno, della creazione del “WellnessTEATRALE”, ergo, l’esperinza culturale da vivere.

Claudia Barbara

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *