fbpx

Progetto di fattibilità per la tutela di Porto Clementino

Importante passo in avanti per la futura tutela di Porto Clementino. Su richiesta della Regione Lazio, sarà realizzato un progetto di fattibilità, a firma delle università di Perugia e Roma 3, per il consolidamento, il restauro e la valorizzazione del sito. È quanto emerso dal sopralluogo di questa mattina cui hanno partecipato gli assessori Sandro Celli, Angelo Centini, Enrico Leoni e Anselmo Ranucci, per il Comune di Tarquinia; il consigliere regionale Enrico Panunzi; l’ingegnere Mauro Lasagna, della Direzione regionale risorse idriche, difesa del suolo e rifiuti; i docenti delle Università di Perugia e Roma 3 Lucio Fiorini e Maria Margarita Segarra Lagunes.

Individuazione degli interventi. «Il progetto nascerà dalla collaborazione del prof. Fiorini, archeologo, e della prof.ssa Lagunes, architetto . – spiega l’assessore Centini – Lo studio sarà importante per capire quali gli sono interventi necessari da effettuare e i relativi costi. Dalle parole stiamo passando ai fatti. L’unica cosa che vogliamo è quella di continuare a godere della bellezza di questo luogo simbolo del nostro litorale». Intanto, a seguito dell’ordinanza emessa dall’Amministrazione, sono in corso i lavori per la delimitazione dell’area di Porto Clementino interdetta all’accesso.