fbpx

Protesta autotrasportatori, giovedì il tavolo di confronto

Dopo la protesta di ieri mattina, l’Autorità Portuale ha deciso di accogliere la richiesta del presidente del Consorzio Autotrasportatori, Patrizio Loffarelli, e di convocare una commissione lavoro speciale per cercare di risolvere la situazione.

La richiesta della categoria. Ieri gli autisti del Consorzio hanno incrociato le braccia dopo aver scoperto che la società MSC ha deciso di avvalersi di agenzie di trasporto non locali per la movimentazione delle merci e dei container che vengono stoccati alla banchina 25.”Non vogliamo innescare una guerra fra lavoratori – ha dichiarato Loffarelli – ci può essere lavoro per tutti, ma non a scapito degli operatori locali. Il nostro consorzio non riesce a far fronte a tutta la mole di lavoro e quindi ben vengano le aziende esterne, ma non per toglierci il lavoro. Siamo una realtà importante e storica per il territorio che garantisce lavoro e stipendio a 200 autotrasportatori locali e vogliamo mantenere questi numeri. Le nostre richieste sono di poter lavorare a parità di tariffa, e nel pieno della legalità, e di essere riconosciuti come interlocutori privilegiati”.

L’incontro. Giovedì mattina è stata fissata una seduta speciale della commissione lavoro dell’Autorità Portuale, proprio per cercare di far luce sulla questione e al tavolo sono stati invitati anche il Comune, la Regione, il Consorzio Autotrasportatori e i vertici MSC.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *