fbpx

“Quando il web chiede pace”, gli studenti di Tolfa ricordano le vittime delle migrazioni

Questa mattina a Tolfa, in occasione della Settimana della cultura 2015 e in coincidenza con le finali nazionali delle Olimpiadi della Cultura e del Talento, si è svolta la performance finale del progetto “Quando il Web chiede Pace”. L’iniziativa è stata ideata dall’artista Simona Sarti e realizzata insieme agli alunni delle classi prima A, prima B, seconda A e seconda B e le docenti di lettere della Scuola Media di Tolfa, con l’obiettivo di ricordare i valori di libertà e per esprimere un pensiero contro le atrocità delle guerre e lo sdegno contro la violenza. Visto il drammatico incidente avvenuto nelle acque del Canale di Sicilia, l’iniziativa è stata dedicata alle vittime delle migrazioni.

Filo rosso. Dopo gli interventi di Simona Sarti, dell’Assessore alla Cultura Cristiano Dionisi e della vicepreside dell’istituto comprensivo di Tolfa Antonella Bertini, una selezione degli alunni, accompagnata anche dalla professoressa Stefania Mangia, ha portato un filo rosso lungo le strade di Tolfa con appesi i tanti messaggi raccolti dai ragazzi, fino a giungere presso il Municipio, dove il lavoro è stato consegnato al Sindaco Luigi Landi.

Gli interventi. “Credo che proprio dai giovanissimi – ha spiegato l’ideatrice Simona Sarti – debba arrivare la spinta più forte e il grido non condizionato dai tanti fattori della vita, per educare tutti attraverso la condivisione della parola pace”. “La città di Tolfa – ha sottolineato l’Assessore alla Cultura Cristiano Dionisi, risponde sempre “con il cuore” e con grande partecipazione alle sollecitazioni che interessano il campo della cultura e del sociale”. “Abbiamo partecipato – ha concluso la vicepreside Bertini – con vivo entusiasmo: su questo e su altri temi ci farà piacere continuare a collaborare con le istituzioni”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *