fbpx

Rapporti fra istituti di credito e cittadini, 14 consiglieri chiedono un consiglio comunale aperto

Un consiglio comunale aperto sui rapporti fra istituti di credito e i cittadini. La discussione in città sul decreto salva-banche e sul suicidio del pensionato Luigino D’Angelo è ancora molto forte ed ha portato 14 consiglieri comunali, della maggioranza ma anche dell’opposizione, a protocollare questa mattina una richiesta di una seduta straordinaria sull’argomento al presidente Alessandra Riccetti. Richiesta il cui primo firmatario è il consigliere di minoranza Mauro Guerrini.

Confronto con esperti del settore. “Confrontarci pubblicamente con la cittadinanza e con l’ausilio di alcuni esperti del settore su temi così delicati – afferma il consigliere Rolando La Rosa – è il nostro scopo, per chiarire al meglio ai nostri concittadini i tanti dubbi che possono avere. Il triste episodio di cronaca che Civitavecchia ha subito poche settimane fa, con il suicidio di un pensionato a causa della perdita di tutti i propri risparmi, non ha lasciato insensibile la massima assise cittadina e proprio per questo abbiamo deciso di convocare il consiglio comunale aperto di comune accordo con le altre forze politiche. Mi auguro che possa essere molto partecipato e che tutti coloro che hanno dubbi partecipino per chiarirsi un po’ le idee. Come parte politica, cercheremo di portare dei relatori molto preparati sull’argomento. Saranno ovviamente invitati anche gli esponenti regionali e nazionali del nostro comprensorio, come Devid Porrello, Gino De Paolis, Marta Grande e Marietta Tidei”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *