fbpx

Rissa al Marangone: cinque denunce. Maxi multa per una pizzeria del centro

Gli agenti del commissariato di viale della Vittoria a seguito di una segnalazione al 113 sono intervenuti ieri pomeriggio sulla spiaggia del Marangone per sedare una discussione che è poi degenerata in rissa. Discussione che secondo le ricostruzioni è partita per una serie di insulti che un gruppetto di cinque persone avrebbe rivolto ad una 41enne romana che era sulla spiaggia in attesa del rientro del convivente da una battuta di pesca.

Rissa. Una volta sul posto i poliziotti hanno tentato di riportare la calma ma è nata una colluttazione con i cinque uomini. Ad avere la peggio sono stati gli agenti che sono dovuti ricorrere alle cure dei sanitari, mentre in supporto è arrivata una pattuglia dei Carabinieri e un’altra volante della Polizia che sono riusciti a fatica a sedare la rissa. I cinque aggressori, condotti in Commissariato, sono stati indagati in stato di libertà per rispondere di rissa aggravata, resistenza e violenza a pubblico ufficiale.

Controlli amministrativi. Sabato sera invece, infatti, nell’ambito dell’attività di controllo e prevenzione tesa a fronteggiare le irregolarità amministrative nei negozi dediti alla somministrazione di alimenti e bevande, gli agenti del commissariato di Civitavecchia, in stretta collaborazione con personale dell’ispettorato del Lavoro di Roma, hanno effettuato controlli ad alcuni locali cittadini, eseguendo verifiche amministrative, sia per la tutela della salute pubblica che per il contrasto del lavoro sommerso.

Maxi multa. Dagli accertamenti eseguiti presso una pizzeria del centro è stato rilevato che 1 dei 6 lavoratori presenti è risultato non in regola con le norme del lavoro. Inoltre, l’esercizio non disponeva dell’apparecchio di rilevazione del tasso alcol emico né aveva esposto il tariffario. Pertanto, oltre ad elevare sanzioni amministrative per l’ammontare complessivo di 10400 euro, gli operanti hanno proposto la sospensione dell’attività imprenditoriale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *