fbpx

Rubate le attrezzature alla spiaggia dei disabili della Marina

I teppisti hanno colpito ancora una volta alla Marina. Ignoti l’altra notte hanno preso di mira lo stabilimento balneare “Handy Beach” curato dall’associazione Il Melograno e riservato ai diversamente abili, inaugurato appena la scorsa settimana. Sono state sottratte diverse attrezzature che erano state acquistate per consentire ai portatori di handicap di poter utilizzare la spiaggia e godersi le giornate estive al mare. Torna il problema della sicurezza sul lungomare, oggetto più volte di atti di vandalismo, che è dotato di telecamere che però non sono in funzione.

Atto vergognoso. Un episodio che è stato subito condannato dal presidente del consiglio comunale Alessandra Riccetti. “Si tratta di un atto vergognoso. I furti – ha aggiunto il presidente Riccetti – sono già di per sé atti irrispettosi e deprecabili, ma lo sono tanto più quando danneggiano categorie che affrontano e sfidano quotidianamente enormi difficoltà, grazie al contributo di realtà come Il Melograno, che si impegnano con attività belle e concrete come queste. Credo che davanti a simili situazioni sia innanzitutto la città a doversi ribellare fortemente”.

Senso civico. La Riccetti rivolge poi un appello ai cittadini al comune senso di responsabilità e alla sensibilità civica. “Affinché ciascuno faccia proprio un atteggiamento da cittadino responsabile ed educhi in egual modo i propri figli, insegnando loro a volere bene alla nostra bellissima città. Una città che ognuno di noi deve sentire e preservare un po’ come se fosse casa propria. Le istituzioni dal canto loro hanno certamente il dovere di fare il possibile per potenziare il controllo del territorio, ma controllare e prevedere tutto è purtroppo impossibile con le risorse umane ed economiche che abbiamo a disposizione”.

Appello ai ladri. “Faccio appello alle coscienze degli autori del furto – ha concluso la Riccetti – , ammesso che ne abbiano una, invitandoli a restituire immediatamente il maltolto, riconsegnando le attrezzature alle forze dell’ordine. La città tutta, ed in primis l’Amministrazione, ne sono certa, sarà pronta a difendersi reagire per fare in modo che simili odiosi episodi non si ripetano più”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *