fbpx

Salario accessorio, Cozzolino: “I dipendenti saranno retribuiti in base alla meritocrazia”

“Questa amministrazione ha sempre avuto ed esercitato il buon senso”. Lo ha sottolineato il sindaco Antonio Cozzolino dopo l’accordo di ieri sul fondo salario accessorio e in risposta agli interventi di Grasso e del gruppo consiliare del PD. Il primo cittadino ha poi spiegato che la retribuzione dei dipendenti comunali avverrà in maniera differenziata sulla base dell’apporto qualitativo e quantitativo dato al funzionamento della macchina comunale e non a pioggia.

Rispetto delle leggi. “Quando c’è un problema non ci si può girare dall’altra parte o ignorare le norme per facilitarsi la vita. Bisogna affrontare la difficoltà del caso e farlo con il supporto e nel rispetto delle leggi. Su questi presupposti – ha aggiunto Cozzolino -, grazie all’ottimo lavoro del delegato al personale, della delegazione trattante di parte pubblica e al supporto di tutta la dirigenza del Comune, si è arrivati in questi giorni ad una felice conclusione della vertenza con i dipendenti comunali per quanto riguarda il salario accessorio per gli anni 2013 e 2014”.

Meritocrazia. “L’erogazione di questa parte della retribuzione ai dipendenti comunali, avviene quindi dopo la sua ricostruzione della sua legittimità negli anni eseguita dalla dirigenza del Comune come richiesto dal MEF. E sulla base delle valutazioni che verranno operate nei prossimi giorni dai dirigenti, i dipendenti verranno retribuiti in maniera ovviamente differenziata sulla base dell’apporto qualitativo e quantitativo dato al funzionamento della macchina comunale. In sintesi tutti emolumenti dovuti ed elargiti secondo le corrette modalità come da ovvia indicazione dell’Amministrazione a Cinque Stelle, e non a pioggia”.

Collaborazione. “Il mio ringraziamento va quindi al delegato Aldo Pucci, al segretario generale e ai dirigenti del comune che si sono adoperati con abnegazione per la definizione del problema e a chi nel sindacato ha fatto la sua parte in maniera collaborativa, costruttiva e comprensiva delle oggettive difficoltà che erano sul tavolo”.

Civitavecchia migliore. “L’amministrazione del Movimento Cinque Stelle è qui per collaborare con i dipendenti comunali a costruire una Civitavecchia migliore e non certo per vessarli come qualcuno vorrebbe far intendere. È ovvio però che nel trattare risorse pubbliche vanno seguite le norme e le indicazioni degli enti preposti al controllo del loro corretto utilizzo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *