fbpx

Santa Marinella, Minghella interviene sullo sportello Acea

Il Consigliere Comunale Emanuele Minghella replica al Consigliere Andrea Bianchi circa lo sportello Acea di Santa Severa. “Tengo innanzi tutto a precisare – afferma Minghella – che la maggior parte delle mancanze di Acea nel nostro territorio provengono da un contratto sottoscritto e da un passaggio di consegne datato 1 gennaio 2006, quando Andrea Bianchi oltre ad essere un Consigliere comunale di maggioranza, era anche delegato ai Lavori Pubblici. Probabilmente – continua il Consiglieri Minghella – una maggiore attenzione ai contratti avrebbe spostato, per così dire, il “coltello dalla parte del manico” al Comune, mentre le attività svolte dalla giunta del quel periodo hanno dato ad Acea l’assoluta gestione di poter scegliere cosa fare e cosa non fare sui territori. Le date che ho comunicato circa la riapertura dello sportello Acea di Santa Severa mi sono state riferite dai dirigenti di Acea, ai quali, oltra a continui solleciti e telefonate, ho fatto anche reperire una missiva sottoscritta dal Sindaco Bacheca congiuntamente ai Primi Cittadini di Tolfa ed Allumiere”.

Salvaguardare i cittadini. “In questa fase siamo procedendo, proprio in virtù di quel passaggio “poco vantaggioso” del 2006, a richiedere le quote consortili dei consorzi Nuovo Mignone e Medio Tirreno. Tutto questo – conclude Minghella – per evidenziare al Consigliere Bianchi che il lavoro che stiamo svolgendo nei confronti di Acea è attento e puntuale, cercando di salvaguardare i diritti dei cittadini di Santa Marinella e sperando che al più presto venga riaperto il punto di Santa Severa”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *