fbpx

Slitta ancora la riapertura del mercato ittico

Nuova riunione, ieri pomeriggio tra il sindaco, Antonio Cozzolino, l’assessore al commercio, Enzo D’Antò, e gli operatori del mercato ittico. L’incontro sarebbe dovuto essere risolutivo e si sarebbe dovuta fissare la data del rientro, invece non è stato trovato l’accordo.

La riunione.  Nel corso dell’incontro, i commercianti sono tornati a chiedere di poter essere i titolari dei banchi, così come accadeva prima del trasferimento a piazza XXIV Maggio. Una richiesta questa che per il dirigente ai Lavori Pubblici, Pierluigi Carugno, non può essere accolta perché quelle attrezzature figurano tra i beni indisponibili di proprietà del Comune. E ne sarebbero convinti anche gli avvocati dell’ufficio legale di palazzo del Pincio. Agli operatori però la risposta non è piaciuta affatto, in forza del fatto che fino a pochi anni fa ne erano proprietari, e quindi alla riunione di ieri si sono presentati con il loro legale che ha sostenuto e argomentato le tesi dei suoi assistiti.

Il nuovo appuntamento. Il primo cittadino si è impegnato a fissare un incontro tra l’ufficio avvocatura e il legale della categoria, quanto prima, anche perché, a questo punto, dalla risoluzione di questa vicenda dipende la sorte del manufatto liberty e la sua riapertura. E si spera che dalla nuova riunione si esca con un accordo tra le parti che permetta quindi di definire la data di riapertura del mercato ittico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *