fbpx

Sopralluoghi nei quartieri, ma l’acqua non arriva

L’acqua c’è ma non esce dai rubinetti. Paradossale situazione in vari quartieri della città che da due settimane stanno facendo i conti con i disservizi idrici. Sale il malcontento dei cittadini mentre l’amministrazione ha messo in atto una serie di interventi che però non hanno risolto completamente la situazione. Il Pincio sottolinea infatti che con le varie fonti di adduzione, che erogano il quantitativo d’acqua previsto (esattamente come nella precedente amministrazione) è difficile da capire perchè ci siano problemi così intensi in determinate zone. Una delle zone più colpite è Boccelle, a secco ormai da 12 giorni, un vero e proprio record, in negativo.

Scuse. L’amministrazione nel frattempo si scusa con i cittadini per i disagi arrecati, ma continua a tenere la massima attenzione sulla situazione e dare la massima priorità alla risoluzione completa della vicenda. Tra gli interventi messi fin qui in atto dal Comune la riparazione del guasto all’Oriolo, mentre drazie ad un appalto appositamente dedicato, adesso l’amministrazione ha a disposizione una ditta che potrà operare in pronto intervento e con pezzi di ricambio già pronti per l’uso per accorciare i tempi di eventuali future riparazioni.

Sopralluoghi. Nel weekend appena trascorso, gli operai del Comune con i tecnici di HCS e alla presenza dell’assessore ai Lavori Pubblici Massimo Pantanelli, hanno effettuato diversi sopralluoghi sulla rete idrica per capire il problema della carenza d’acqua in alcune zone della città. Nel corso di uno dei sopralluoghi, è stata trovata una valvola di smistamento che dava poca acqua, in zona Civitavecchia 70, e che avrebbe causato uno scarso approvvigionamento idrico nelle zone dell’Ospedale e avrebbe potuto creare l’emergenza nei serbatoi stessi dell’ospedale San Paolo, a via Orsini, alla Flavioni e zone limitrofe. Con delle corrette manovre è stato ripristinato un regolare flusso. Sopralluoghi anche a Boccelle per leggere le reti private realizzate nei vari comparti della zona dai costruttori, confrontando i dati a disposizione dell’amministrazione con l’effettiva realizzazione delle opere. Sono state riscontrate non poche discrepanze. Nonostante le reti di Boccelle non siano collaudate e prese in carico dal Comune, e nonostante la proprietà sia stata sollecitata con una diffida ad intervenire su una perdita di via Maestrale, il Comune si fa e si è fatto carico delle esigenze dei cittadini e sta provvedendo alla riparazione in danno del proprietario.

Riparazione perdite idriche. Dallo scorso venerdì sono invece ripartiti i lavori per la riparazione delle perdite idriche sparse per la città, nello scorso periodo ferme in attesa che venisse approvato il bilancio di previsione. Nei prossimi giorni si continuerà secondo un cronoprogramma stilato in base alle gravità delle varie situazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *