fbpx

Sversamento all’ex invaso Fs: la Capitaneria diffida l’Autorità Portuale e RFI

La Capitaneria di porto ha diffidato l’Autorità Portuale e la Rete Ferroviaria Italiana, ad adottare, con urgenza, ogni misura atta ad eliminare gli effetti dannosi connessi allo sversamento di olio combustibile fuoriuscito dai serbatoi presenti all’invaso dedicato all’attracco delle navi traghetto ex Ferrovie dello Stato, che si è verificato mercoledì scorso.

Accertamento delle responsabilità. Contestualmente, proseguono incessanti le attività di indagine della Capitaneria di porto volte ad accertare le responsabilità su quanto accaduto. In queste ore il personale della Guardia Costiera sta procedendo ad assumere le dichiarazioni di tutti i soggetti a vario titolo coinvolti nella vicenda, tra cui i responsabili di RFI, delle ditte preposte ad effettuare i lavori di ripristino e bonifica dell’area e dell’Autorità Portuale.

Monitoraggio. Nei prossimi giorni la Capitaneria continuerà a mantenere alto il livello di attenzione e a monitorare la situazione, al fine di garantire la totale eliminazione degli effetti prodotti dallo sversamento nonché prevenire qualsiasi rischio per l’ambiente e, allo stesso tempo, proseguiranno le relative attività d’indagine finalizzate all’accertamento delle responsabilità, notiziando del tutto la competente Autorità Giudiziaria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *