fbpx

Terremoto, Civitavecchia si attiva per gli aiuti

Anche Civitavecchia si è mobilitata in queste ore per aiutare le popolazioni del centro Italia colpite questa notte da un terribile terremoto. La prima e più potente scossa, di magnitudo 6, ha avuto epicentro nel paese di Accumoli in provincia di Rieti alle 3.36. Questa mattina la Protezione Civile di Civitavecchia è già partita verso le zone terremotate insieme ai volontari della sezione locale della Croce Rossa Italina. In preallarme invece i Vigili del Fuoco della caserma Bonifazi che sono in attesa di comunicazioni ufficiali da parte delle autorità.

Aiuti. “Il grande cuore di Civitavecchia si è già mosso e sono stato contattato da diversi cittadini che volevano offrire il loro aiuto in generi alimentari o altri prodotti utili per l’emergenza” ha dichiarato questa mattina il sindaco Antonio Cozzolino. “Ho contattato il nostro responsabile, che sta provando con molte difficoltà a raggiungere la zona, e mi ha informato che non appena riceverà indicazioni da chi sta gestendo la situazione in loco, provvederà ad informarmi circa le modalità con cui la nostra comunità potrà offrire il suo aiuto, in maniera coordinata anche con i Comuni vicini, per non disperdere energie o risorse. Non appena quindi avremo maggiori informazioni, informeremo la cittadinanza di ciò che sarebbe utile donare e delle modalità con cui far pervenire questo aiuto a chi è stato vittima di questa immane tragedia”.

Raccolta generi prima necessità. Il Partito Demcoratico e i Giovani Democratici hanno intatto già organizzato una prima raccolta di generi di prima necessità. “Questo pomeriggio dalle 16 alle 19 presso la sede E. Berlinguer di Via Friuli a Campo dell’Oro raccoglieremo generi alimentari non deteriorabili, acqua, torce, pile, coperte, indumenti (maglioni, felpe, pantaloni), latte in polvere, pannolini, omogeneizzati e carta igienica. Comunque ricordiamo che la sede rimane aperta nei giorni feriali dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 20. Speriamo nella massima collaborazione da parte di tutta la cittadinanza”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *