fbpx

Troupe di La7 aggredita alle giostre di Tarquinia, Mazzola si scusa con i giornalisti

Una troupe di La7 è stata aggredita ieri sera alle giostre di Tarquinia mentre era impegnata in un servizio per la trasmissione televisiva “In Onda”. Due cameraman e la giornalista Sara Giudice sarebbe stati minacciati più volte da alcuni gestori delle giostre prima dell’arrivo della Polizia. Sull’episodio è intervenuto il sindaco Mauro Mazzola.

Solidarietà e scuse. “Alla giornalista Sara Giudice va tutta la mia solidarietà e vicinanza. A lei porgo le mie più sentite scuse e quelle della città di Tarquinia. Considero una buffonata, da censurare, il cartellone esposto dai giostrai, perché offende chi ha dato la propria vita per gli ideali politici in cui credeva. “Persone “colpevoli” di svolgere degnamente il loro compito, così come lo svolgono tantissimi amministratori locali, che sono in prima linea nel dare risposte ai problemi quotidiani della gente”.

Rispetto per le istituzioni. “È ora di finirla – aggiunge Mazzola – con questo odio verso i politici e con la continua delegittimazione e la totale mancanza di rispetto verso le istituzioni, che stanno distruggendo la dialettica democratica di un Paese civile. Infine, non può essere un episodio indegno, ma isolato, a rovinare l’immagine della nostra comunità. Al riguardo il Comune si tutelerà in tutte le sedi opportune, per difendere Tarquinia e i suoi cittadini”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *