fbpx

“Un teatro aperto”. Al via la scuola di recitazione, 2 nuovi cartelloni ed un progetto musicale

Novità in arrivò al Traiano. Si è svolta oggi la conferenza di presentazione delle nuove iniziative pensate per il nostro teatro, a cominciare da nuovi cartelloni, progetti musicali e una scuola di recitazione. A parlare dei nuovi progetti sono stati l’assessore alla cultura, commercio e turismo Enzo D’Antò, l’amministratore delegato ATCL Luca Fornari, l’assessore cultura, politiche giovanili della Regione Lazio Pierluigi Regoli, Davide Tassi ed Enrico Falconi. “Complimenti al comune e ad ATCL – ha commentato Regoli – per la grande partecipazione che si è vista al Teatro Traiano. La scommessa ora è riuscire a coinvolgere sempre più persone con le diverse attività che sono state pensate”.

Teatro aperto. Si amplia l’offerta culturale del Traiano che punta a creare tante nuove opportunità soprattutto per i giovani, con lo scopo di diventare per la città un punto di associazione e socialità. Grazie alla sinergia tra Amministrazione Comunale, Regione Lazio e ATCL, il teatro Traiano vedrà una stagione importante per la quale si auspicano grandi risultati. “Il Teatro Traiano è un teatro che funziona. Deve essere vissuto molto di più e deve partire da quelle che sono le risorse territoriali” ha commentato l’amministratore delegato ATCL. Da aprile parte la scuola di recitazione con Enrico Falconi e Davide Tassi. Tra gli insegnanti Bocaccini Claudio, Fares Giancarlo ed Ettore Falsetti. Inoltre, anche gli artisti del cartellone teatrale dialogheranno con gli allievi della scuola.

Altri progetti. Per coinvolgere ancor di più il pubblico civitavecchiese sono stati introdotti 2 ulteriori cartelloni: il Teatro Ridens, improntato sulla commedia, e il Teatro di Denuncia, con forme drammaturgiche improntate sull’impegno civile. Infine, a settembre, partirà anche un progetto musicale. Diversi artisti noti suoneranno sul palco del nostro teatro ed ad aprire i concerti dei “grandi” saranno gli artisti locali.

Claudia Barbàra

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *