Dicembre 7, 2022
Cambio di comandante in questura, il saluto dei sindaci
Civitavecchia Cronaca Cronaca Civitavecchia Ultima ora

Cambio di comandante in questura, il saluto dei sindaci

Cambia il vertice del commissariato di Civitavecchia. A sostituire Paolo Guiso è giunto il nuovo dirigente, Luca Pipitone: «Facciamo i migliori auguri di buon lavoro al dott. Pipitone, che porterà nel nuovo incarico a Civitavecchia l’esperienza dimostrata in un’altra città portuale qual è Livorno» ha dichiarato il sindaco di Civitavecchia Ernesto Tedesco, «e al contempo salutiamo il dott. Paolo Guiso, ringraziandolo per come ha accompagnato la nostra città in questi due anni difficili segnati dalla pandemia, e gli auguriamo il meglio per il nuovo impegnativo incarico».

Saluto anche da parte del sindaco di Santa Marinella Pietro Tidei: “Stimatissimo dott. Guiso colgo l’occasione per ringraziarla sentitamente per la preziosa opera svolta a favore della sicurezza del nostro territorio. Le auguro buon lavoro nel nuovo e prestigioso incarico che ha assunto sicuro che anche lì saprà cogliere i successi che ha ottenuto a Civitavecchia. Sono certo che anche ai vertici del commissariato di polizia San Basilio nella Capitale lei saprà  svolgere sempre al meglio la sua professione di tutore della legge e investigatore così come ha ampiamente dimostrato  nei due anni che ha trascorso  a Civitavecchia, distinguendosi anche in numerose operazioni,  dal contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti a all’emergenza legata alla movida  violenta, senza dimenticare  gli sforzi compiuti nel gestire l’emergenza sanitaria e il rispetto delle tante restrizioni imposte delle norme anti-Covid, Impegni che l’hanno vista sempre in prima linea e al fianco di tutti i valenti uomini del commissariato della città portuale. Con l’occasione infine, sia personalmente, come cittadino che nella mia veste istituzionale di Sindaco di Santa Marinella, per rivolgere un caloroso benvenuto al nuovo dirigente, dott. Luca Pipitone porgendogli le mie congratulazioni augurandogli un sincero buon lavoro”.