Luglio 13, 2024
Cronaca Ladispoli
Civitavecchia Cronaca Cronaca Cerveteri Cronaca Ladispoli Cronaca Montalto Cronaca Santa Marinella Cronaca Tarquinia Ultima ora

Trappole per i polpi ripescate dalla Guardia costiera

Nel mese di giugno la Direzione Marittima del Lazio ha svolto una intensa attività di accertamenti e verifiche condotti dai dipendenti Comandi di Roma-Fiumicino ed Anzio che hanno consentito di sequestrare un ingente quantitativo di attrezzi non regolamentari e non segnalati, impropriamente impiegati per la cattura del polpo in violazione della normativa di settore. In particolare lungo la costa tra Ardea ed Anzio sono state utilizzate tantissime trappole calate illegalmente, ottenute sezionando tubi in pvc (impiegati nei cantieri edili) o barattoli in polietilene, privi di qualsiasi segnalazione che li riconduca alle unità da pesca cui appartengono e, dunque, “non conformi” alle norme. Un metodo che permette al pescatore di autoprodurre le trappole a basso costo danneggiando l’ambiente con plastica gettata in mare, creando un pericolo per la sicurezza della navigazione, superando i quantitativi massimi consentiti e violando le modalità stabilite dalla legge. Le operazioni di recupero degli attrezzi da pesca illegali sono state condotte sotto il diretto coordinamento del Centro di Controllo Area Pesca della Direzione Marittima di Civitavecchia, con la virtuosa collaborazione di “Sea Shepherd Italia Onlus”, un’organizzazione internazionale no profit dedita alla conservazione della fauna marina, che ha impiegato la propria imbarcazione “Sea Eagle”. Sono state recuperate 850 trappole ed oltre 9.500 metri di cima e calamenti, nonché materiale vario utilizzato per l’ancoraggio e la visibilità a mare delle “polpare” e sono state elevate sanzioni per 8.000 €. Gli attrezzi da pesca illegali recuperati saranno smaltiti e riutilizzati in maniera ecosostenibile attraverso l’intervento di una azienda specializzata. “Il nostro impegno nella lotta alla dispersione delle plastiche in mare è elevatissimo e ringrazio Sea Shepherd per la preziosa collaborazione! – ha affermato il C.V. (CP) Michele Castaldo, Direttore Marittimo del Lazio – E’ importante sensibilizzare la collettività sui comportamenti virtuosi ma altrettanto fondamentali sono le azione di prevenzione e contrasto degli illeciti perpetrati in mare per salvaguardare l’ecosistema e la biodiversità del nostro mare”.

Read More
Cronaca Cronaca Ladispoli Ladispoli Ultima ora

Furti a raffica: si nasconde nell’auto, ma non basta

Gli agenti della Polizia di Stato del commissariato distaccato di Ladispoli hanno sottoposto a fermo di P.G. un cittadino georgiano di 32 anni, gravemente indiziato dei reati in concorso di furto in abitazione e ricettazione; il soggetto è stato inoltre denunciato per resistenza a pubblico ufficiale. Nei giorni scorsi – scrive la Polizia, in una nota – erano stati segnalati negli uffici del commissariato una serie di furti in abitazione, commessi tutti con il medesimo modus operandi; a quel punto sono scattate immediatamente le indagini. Tra gli elementi evidenziati sin da subito dai poliziotti, è stata notata, tramite la scrupolosa visione dei sistemi di videosorveglianza presenti all’interno del comune, in concomitanza delle date e degli orari compatibili con la commissione dei furti, la targa di una Lancia Ypsilon bianca intestata ad una società di noleggio. Così è stato predisposto uno specifico servizio finalizzato ad individuare l’autovettura in questione, per risalire poi ai probabili responsabili. Dopo alcune ore di ricerche l’auto è stata notata in un parcheggio di un supermercato ed i poliziotti, con discrezione, l’hanno tenuta sotto osservazione. Gli stessi investigatori si sono accorti di alcuni strani movimenti interni all’auto stessa, anche se, apparentemente, sembrava vuota. In realtà, nel bagagliaio si era nascosto l’odierno indagato, un 32enne di origini georgiane il quale, accortosi di essere “osservato”, ha tentato la fuga anche spintonando uno degli agenti. Una volta fermato il sospettato sono state svolte alcune perquisizioni durante le quali sono stati rinvenuti degli oggetti provenienti da un recente furto in zona ed una chiave di una porta blindata su cui sono tuttora in corso gli accertamenti. Al termine degli atti di rito l’uomo è stato sottoposto a fermo di indiziato di delitto per i reati di furto in abitazione e ricettazione ed è stato accompagnato nel carcere di Civitavecchia a disposizione della Magistratura. La Procura ha poi chiesto ed ottenuto dal Gip del Tribunale di Civitavecchia la convalida del fermo di PG, con applicazione della custodia cautelare in carcere.

Read More
Allumiere Bracciano Cerveteri Civitavecchia Cronaca Cronaca Allumiere Cronaca Cerveteri Cronaca Civitavecchia Cronaca Ladispoli Cronaca Montalto Cronaca Santa Marinella Cronaca Tarquinia Cronaca Tolfa Fiumicino In evidenza Ladispoli Montalto Santa Marinella Tarquinia Tolfa Ultima ora

Arrivano le polveri dal Sahara: il picco ci sarà venerdì

Si comunica che in concomitanza con l’anticiclone africano che insisterà sull’Italia per tutta la settimana, sono attese alte concentrazioni di polveri sottili di origine sahariana. A partire da mercoledì 19 e fino a lunedì 24 le concentrazioni di PM10 potrebbero eccedere il limite imposto da D.Lgs 155/2010 di 50µg/mc, da non superare più di 35 giorni volte in un anno. Il picco di concentrazione è previsto per i giorni di venerdi e sabato prossimi. Nell’ immagine la previsione del sistema SKIRON dell’Università di Atene per Venerdì 21 Giugno.

Read More
Cronaca Cronaca Ladispoli In evidenza Ladispoli Ultima ora

Caccia al leone per le vie di Ladispoli (VIDEO)

Altro che gattino impaurito su un ramo… stavolta i vigili del fuoco si sono ritrovati davanti un altro tipo di felino, addirittura sua maestà il Re della Foresta. Un leone è infatti scappato dal circo Orfei, a Ladispoli, gettando nel panico il tranquillo sabato pomeriggio della cittadina balneare.  I vigili del fuoco di Cerveteri sono intervenuti intorno alle 17 nel campo adiacente al tendone del circo in via Nicosia. Si è levato in volo anche l’elicottero della polizia che ha individuato grazie al visore a infrarossi il grosso felino. Circoscritta la zona, è stata posta off limits per evidenti ragioni di sicurezza ma il leone si è aggirato anche nei giardini sotto i palazzi. Chiusa anche la via Aurelia in un tratto. Alla fine la “passeggiata” fuori programma del leone si è conclusa nei pressi della stazione ferroviaria. SI ringrazia per il video Luigi di Centromareradio.

Read More
Civitavecchia Cronaca Cronaca Cerveteri Cronaca Ladispoli Cronaca Santa Marinella Cronaca Tarquinia In evidenza Ultima ora

Tempesta di vento in arrivo: l’allerta è arancione

Il centro funzionale regionale della Protezione Civile ha previsto per la zona di Civitavecchia un’allerta di colore arancione a causa dei forti venti. Lo fanno sapere dall’amministrazione comunale. In particolare dalla mattinata di domani e per le successive 24-30 ore, si prevedono venti forti dai quadranti occidentali con raffiche fino a burrasca forte o localmente fino a tempesta, in particolare sui settori costieri, con possibili mareggiate sulle coste esposte. Per quanti avessero in programma uscite fuori porta si rappresenta che nella parte orientale e meridionale della Regione è altresì prevista un’allerta di colore giallo per precipitazioni. Si raccomanda la massima attenzione, soprattutto nella circolazione stradale.

Read More
Cronaca Cronaca Ladispoli In evidenza Ladispoli Ultima ora

Droga ed estorsione: raid all’alba, 9 arresti

“Continua senza sosta l’impegno dei Carabinieri della Compagnia di Civitavecchia, coordinati dalla locale Procura della Repubblica, contro lo spaccio di sostanze stupefacenti sul litorale nord della Provincia di Roma con costanti attività investigative finalizzate a prevenire e reprimere episodi di degrado sociale ed abuso di sostanze stupefacenti. Dalle prime luci dell’alba oltre 70 Carabinieri sono stati impegnati nell’esecuzione di un’ordinanza, emessa dal G.I.P. del Tribunale di Civitavecchia, su richiesta della locale Procura della Repubblica, che dispone la misura cautelare degli arresti domiciliari nei confronti di 9 soggetti, alcuni dei quali con precedenti specifici e già sottoposti recentemente ad altre misure cautelari sempre da parte dei militari dell’Arma, gravemente indiziati a vario titolo, dei reati di detenzione e cessione di sostanze stupefacenti continuata in concorso, estorsione e violenza privata.L’operazione, coordinata dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Civitavecchia, è stata condotta dai Carabinieri della Sezione Operativa della Compagnia di Civitavecchia e ha consentito di smantellare una fiorente piazza di spaccio di sostanze stupefacenti nel comune di Ladispoli. L’indagine ha preso spunto dall’arresto, avvenuto a Ladispoli nei primi giorni dello scorso mese di giugno, di un 58enne, già noto ai Carabinieri per proprie pregresse vicende giudiziarie: nella circostanza, l’uomo era stato trovato in possesso di una importante quantità di cocaina e di denaro contante. Dagli approfondimenti investigativi di quella vicenda, i militari hanno tratto il via per ampliare la cerchia di soggetti monitorati, identificando e indagando anche coloro che sono gravemente indiziati di aver svolto la funzione di “cavallini”, vale a dire corrieri della droga.Il market della droga vantava la sicura disponibilità di cocaina, non facendo però neanche mancare agli acquirenti marijuana, hashish e anche qualche pasticca di derivazione sintetica. Concordato l’appuntamento con un messaggio inviato mediante le moderne applicazioni di messaggistica, sono stati documentati scambi tra persone sedute al tavolino di un bar del centro, piuttosto che con una stretta di mano lungo strade più periferiche. La cadenza degli scambi, prevalentemente mattutini, era pressoché oraria. Gli spacciatori trovavano poi una soluzione per qualsiasi esigenza: se l’avventore non poteva muoversi da casa per qualunque ragione, lo stupefacente gli veniva consegnato pressoché a domicilio, talvolta utilizzando anche monopattini o biciclette elettriche proprio come un ciclofattorino.Parallelamente, secondo gli elementi indiziari raccolti dai Carabinieri, anche i clienti passavano alle vie di fatto, rivalendosi su chi non garantisse che la sostanza approvvigionata fosse di “adeguato” livello: è così che un 37enne di Ladispoli, spacciatore, è stato malmenato sotto casa proprio per non aver fornito ad altri “colleghi” sostanze di adeguato livello.L’attività investigativa dei Carabinieri ha consentito di cristallizzare oltre 100 episodi di cessione di sostanze stupefacenti, sequestrati circa 10 kg di sostanze stupefacenti di varie tipologie e oltre 6.000 euro in contante. Rilevato che devono ritenersi ricorrere le condizioni legittimanti la diffusione delle informazioni sulle attività compiute dai militari, contenute nel comunicato. Atteso che il comunicato è conforme alle indicazioni dettate dalla nuova normativa introdotta dal d.l.vo 188/2021 per assicurare la presunzione di innocenza”. Lo scrive in una nota il Comando Provinciale Carabinieri Roma.

Read More
Cerveteri Civitavecchia Cronaca Cronaca Cerveteri Cronaca Civitavecchia Cronaca Ladispoli In evidenza Ladispoli Ultima ora

C’è un set sull’autostrada, chiuso lo svincolo

Attenzione alla viabilità: a causa della presenza di un set, nelle prossime ore si prevedono infatti chiusure sulla A12 Roma-Civitavecchia. In particolare, per consentire delle riprese cinematografiche, sarà necessario chiudere lo svincolo di Cerveteri Ladispoli, in entrata verso Roma e in uscita per chi proviene da Civitavecchia, nei seguenti giorni e orari: dalle 18.00 di lunedì 12 alle 5.00 di martedì 13 dicembre; dalle 18.00 di martedì 13 alle 5.00 di mercoledì 14 dicembre. In alternativa, si consiglia di utilizzare le seguenti stazioni: in entrata verso Roma: Torrimpietra; in uscita per chi proviene da Civitavecchia: Santa Severa Santa Marinella. 

Read More
Cronaca Cronaca Ladispoli In evidenza Ladispoli Ultima ora

Dopo lo “scambio” in strada beccato con tre chili di hashish

I Carabinieri della Sezione Operativa della Compagnia di Civitavecchia, coadiuvati dai colleghi della Sezione Radiomobile, hanno arrestato due uomini, un 23enne e un 27enne del posto, entrambi già con precedenti, poiché gravemente indiziati del reato di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. Nello specifico, l’attenzione dei militari di passaggio è stata attirata da uno “scambio” avvenuto tra i due soggetti mentre si trovavano a bordo di un’autovettura. Incuriositi, i Carabinieri hanno deciso di procedere al loro controllo. Il 27enne è stato trovato in possesso di 60 g di hashish e il 23enne con denaro contante, spingendo così i militari di estendere il controllo alle rispettive abitazioni. Nell’appartamento del 23enne i militari hanno rinvenuto, occultati all’interno di una scatola di scarpe 3,2 kg di hashish, un bilancino elettronico di precisione e vario materiale utile per il confezionamento delle dosi. I due sono stati condotti presso la caserma di via Antonio da Sangallo e dichiarati in stato di arresto. L’esito dell’udienza direttissima svoltasi presso il Tribunale di Civitavecchia, il Giudice ha convalidato gli arresti operati.

Read More
Cronaca Cronaca Ladispoli Ladispoli Ultima ora

Spedizione punitiva a colpi di martello: quattro arresti

Gli agenti della Polizia di Stato del commissariato di Ladispoli, nella mattinata odierna, a seguito di serrate indagini, coordinate dalla locale Procura della Repubblica, hanno dato esecuzione all’ordinanza emessa dal G.I.P. del Tribunale di Civitavecchia, con la quale è stata applicata la misura della custodia cautelare in carcere nei confronti di 4 persone, perché gravemente indiziate del reato di tentato omicidio in concorso. Nella serata del 10 settembre, tre fratelli di 31, 33, 28 anni, con l’aiuto del padre 52enne, hanno dato vita ad una vera e propria spedizione punitiva, nei confronti di due persone di 43 e 32 anni che, nelle vicinanze di un parco giochi, stavano festeggiando il compleanno della figlia di un loro conoscente. I quattro, si erano scagliati contro le due persone, colpendole in testa e al volto con dei bastoni di legno, bottiglie di vetro ed un martello. A seguito dell’aggressione, uno dei feriti veniva portato con estrema urgenza al policlinico Gemelli in pericolo di vita, con un grave trauma cranico, a causa del quale per diversi giorni è stato in coma, mentre la seconda persona riportava diverse fratture e veniva sottoposta a delicato intervento chirurgico, una terza persona di 37 anni rimaneva ferita nel tentativo di dividere i due gruppi. Sul posto giungeva la pattuglia del commissariato di Ladispoli, oltre al 118, che con personale della squadra di polizia giudiziaria e della polizia scientifica iniziava subito gli accertamenti del caso. Durante la complessa attività investigativa sono stati effettuati numerosi accertamenti che hanno portato – in tempi brevi – all’identificazione di soggetti autori del gesto. Gli uomini, poco prima, avevano commesso un’altra aggressione nei confronti di un ragazzo e di una ragazza, i quali li avevano redarguiti per non essersi fermati facendoli attraversare sulle strisce pedonali, motivo per cui i soggetti avevano tentato di investire il ragazzo in retromarcia, colpendo poi con calci e pugni entrambi. Ad ogni modo tutti gli indagati sono da ritenere presunti innocenti, in considerazione dell’attuale fase del procedimento, ovvero quella delle indagini preliminari, fino a un definitivo accertamento di colpevolezza con sentenza irrevocabile. Così in un comunicato la Questura di Roma.

Read More
Civitavecchia Cronaca Cronaca Civitavecchia Cronaca Ladispoli In evidenza Ultima ora

Ubriaco prende a bastonate un portone: denunciato

Dalla serata di venerdì e per tutto il fine settimana, i Carabinieri della Compagnia di Civitavecchia hanno eseguito un’intensa attività di controllo del territorio nei luoghi della movida dei Comuni del litorale nord della Provincia di Roma, volti al contrasto ad ogni forma di illegalità e al degrado diffuso. In particolare, i Carabinieri della Sezione Operativa, supportati dai colleghi della Stazione di Campo di Mare, nella serata di venerdì hanno arrestato un 57enne e denunciato a piede libero un 34enne, nipote dell’arrestato, poiché sorpresi in possesso di sostanze stupefacenti. Nello specifico, il 34enne nel corso di un controllo svolto in una delle vie centralissime di Ladispoli, è stato notato e fermato, subito dopo aver ceduto un involucro contenente cocaina ad una persona del posto.  La successiva perquisizione domiciliare ha consentito di rinvenire nella disponibilità del 57enne, 2 piante di canapa indiana, coltivate e detenute senza alcuna autorizzazione, alte circa 180 cm e già in piena fluorescenza. Il fogliame ricavatone, superiore agli 800 grammi e dal quale avrebbe potuto ricavare svariate dosi, ha dunque fatto scattare le manette ai polsi del 57enne. Per lo stesso reato è denunciato a piede anche un 22enne, sorpreso in possesso di bilancino elettronico e circa 30 g di hashish, mentre complessivamente sono stati identificati e segnalati alla Prefettura 6 persone, quali assuntori di sostanze stupefacenti.   Energica anche l’attività di prevenzione delle sulle strade del litorale: anche in questo fine settimana, i Carabinieri hanno elevato contravvenzioni per circa 16.000 euro. Tre automobilisti sono stati sorpresi dai Carabinieri alla guida delle proprie autovetture con tassi alcolemici proibiti dal codice della strada. Svariate decine gli interventi effettuati dalle pattuglie per liti, disturbo della quiete pubblica e danneggiamenti: a Civitavecchia un 34enne è stato segnalato all’Autorità Giudiziaria poiché, in evidente stato di alterazione fisica dovuta all’abuso di alcool, ha danneggiato un citofono e un portone di ingresso di un condominio, armato di un bastone in legno lungo 80 cm. L’azione di contrasto è stata svolta al fine di garantire un divertimento sano e, soprattutto, sicuro a tutti i frequentatori della zona, residenti e non, in linea con l’azione fortemente voluta dal Prefetto di Roma Matteo Piantedosi in seno al Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica.

Read More