Luglio 20, 2024
Cronaca Tarquinia
Civitavecchia Cronaca Cronaca Cerveteri Cronaca Ladispoli Cronaca Montalto Cronaca Santa Marinella Cronaca Tarquinia Ultima ora

Trappole per i polpi ripescate dalla Guardia costiera

Nel mese di giugno la Direzione Marittima del Lazio ha svolto una intensa attività di accertamenti e verifiche condotti dai dipendenti Comandi di Roma-Fiumicino ed Anzio che hanno consentito di sequestrare un ingente quantitativo di attrezzi non regolamentari e non segnalati, impropriamente impiegati per la cattura del polpo in violazione della normativa di settore. In particolare lungo la costa tra Ardea ed Anzio sono state utilizzate tantissime trappole calate illegalmente, ottenute sezionando tubi in pvc (impiegati nei cantieri edili) o barattoli in polietilene, privi di qualsiasi segnalazione che li riconduca alle unità da pesca cui appartengono e, dunque, “non conformi” alle norme. Un metodo che permette al pescatore di autoprodurre le trappole a basso costo danneggiando l’ambiente con plastica gettata in mare, creando un pericolo per la sicurezza della navigazione, superando i quantitativi massimi consentiti e violando le modalità stabilite dalla legge. Le operazioni di recupero degli attrezzi da pesca illegali sono state condotte sotto il diretto coordinamento del Centro di Controllo Area Pesca della Direzione Marittima di Civitavecchia, con la virtuosa collaborazione di “Sea Shepherd Italia Onlus”, un’organizzazione internazionale no profit dedita alla conservazione della fauna marina, che ha impiegato la propria imbarcazione “Sea Eagle”. Sono state recuperate 850 trappole ed oltre 9.500 metri di cima e calamenti, nonché materiale vario utilizzato per l’ancoraggio e la visibilità a mare delle “polpare” e sono state elevate sanzioni per 8.000 €. Gli attrezzi da pesca illegali recuperati saranno smaltiti e riutilizzati in maniera ecosostenibile attraverso l’intervento di una azienda specializzata. “Il nostro impegno nella lotta alla dispersione delle plastiche in mare è elevatissimo e ringrazio Sea Shepherd per la preziosa collaborazione! – ha affermato il C.V. (CP) Michele Castaldo, Direttore Marittimo del Lazio – E’ importante sensibilizzare la collettività sui comportamenti virtuosi ma altrettanto fondamentali sono le azione di prevenzione e contrasto degli illeciti perpetrati in mare per salvaguardare l’ecosistema e la biodiversità del nostro mare”.

Read More
Civitavecchia Cronaca Cronaca Civitavecchia Cronaca Montalto Cronaca Tarquinia Gallerie In evidenza Tarquinia Ultima ora

Un nido da difendere a Sant’Agostino (GALLERY)

Nelle prime ore di mercoledì 3 luglio è stato rinvenuto un nido di tartaruga caretta caretta lungo la costa di Sant’ Agostino. La localizzazione e la recinzione del tratto di spiaggia dove l’esemplare ha deposto le uova è stata possibile grazie alla proficua sinergia tra la rete regionale di Tartalazio, deputata al recupero e soccorso delle tartarughe marine, coordinata dal Dott. Marini ed il personale della Guardia Costiera di Civitavecchia. Sempre a Nord del Lazio esattamente 6 anni fa, fu rinvenuto l’unico nido di tartaruga marina di cui gli esperti hanno avuto notizia, ed è per questo motivo che il ritrovamento in quest’area della regione costituisce un evento davvero eccezionale. Tartalazio con l’ausilio della Guardia Costiera continuerà a monitorare il nido affinché sia protetto fino alla schiusa delle uova che si stima avvenga verso la fine di agosto. Nei giorni scorsi su segnalazione di uno stabilimento balneare, il personale della Delegazione di spiaggia di Montalto di Castro ha tratto in salvo una giovane esemplare di caretta caretta ritrovata ferita sulla riva, poi trasportata presso la sede della Direzione Marittima di Civitavecchia dove è stata accudita sino al trasferimento presso il centro Zoomarine a Torvaianica nel quale ha ricevuto le prime cure. La giovane tartaruga, soprannominata “Tartarella” si trova da ieri presso la Stazione Zoologica Anton Dohrn di Portici specializzata nelle lunghe degenze in quanto affronterà un periodo di riabilitazione che le consentirà di guarire le ferite presenti sul collo e sulla pinna posteriore destra. “E ’importantissimo che ogni avvistamento di animali marini di specie protette in difficoltà venga segnalato al numero blu 1530 o al numero unico delle emergenze 112, per consentire l’attuazione degli immediati interventi – sottolinea il CV Michele Castaldo Direttore Marittimo del Lazio -. Auspichiamo la massima collaborazione di tutti i cittadini, particolarmente nella stagione estiva, nella quale siamo costantemente impegnati sui litorali nell’operazione Mare e laghi sicuri a tutela della vita umana in mare, dell’ecosistema e della biodiversità marina.”

Read More
Allumiere Bracciano Cerveteri Civitavecchia Cronaca Cronaca Allumiere Cronaca Cerveteri Cronaca Civitavecchia Cronaca Ladispoli Cronaca Montalto Cronaca Santa Marinella Cronaca Tarquinia Cronaca Tolfa Fiumicino In evidenza Ladispoli Montalto Santa Marinella Tarquinia Tolfa Ultima ora

Arrivano le polveri dal Sahara: il picco ci sarà venerdì

Si comunica che in concomitanza con l’anticiclone africano che insisterà sull’Italia per tutta la settimana, sono attese alte concentrazioni di polveri sottili di origine sahariana. A partire da mercoledì 19 e fino a lunedì 24 le concentrazioni di PM10 potrebbero eccedere il limite imposto da D.Lgs 155/2010 di 50µg/mc, da non superare più di 35 giorni volte in un anno. Il picco di concentrazione è previsto per i giorni di venerdi e sabato prossimi. Nell’ immagine la previsione del sistema SKIRON dell’Università di Atene per Venerdì 21 Giugno.

Read More
Cronaca Cronaca Tarquinia In evidenza Politica Tarquinia Ultima ora

Politica in lutto per Valentina Paterna

Un grave lutto ha colpito la politica locale. E’ morta Valentina Paterna, consigliera regionale di Fratelli d’Italia. Tarquiniese di 42 anni, la Paterna era stata eletta alle ultime regionali con un risultato da outsider nel collegio di Viterbo. E’ stata stroncata dalle complicanze di una grave patologia, un male fulminante che l’ha colpita recentemente. Numerosi i messaggi di cordoglio della politica, tra cui quello di Giorgia Meloni, Presidente del consiglio dei Ministri.

Read More
Civitavecchia Cronaca Cronaca Civitavecchia Cronaca Tarquinia Tarquinia Ultima ora

La breve fuga di Francesco

Era sparito dalla struttura protetta presso cui si trovava a Tarquinia,. Dopo qualche ora di angoscia, Francesco Matricardi, di 13 anni, è stato però ritrovato. La ricerca si è interrotta a Civitavecchia, a bordo di un treno proveniente da Roma. Chiaramente ci saràà da ricostruire cosa abbia Frfancesco fatto ewffettivamente nelle ore di assenza e se qualcuno lo abbia in qualche misura spalleggiato.

Read More
Cronaca Cronaca Tarquinia In evidenza Tarquinia Ultima ora

Il PNRR sotto lo sguardo vigile della Guardia di Finanza

A fronte dello stanziamento previsto di un importante flusso di finanziamenti derivanti dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) che stanno già coinvolgendo moltissimi progetti in essere nella città di Tarquinia, sono e saranno molte le opere di particolare e significativo impatto che andranno a coinvolgere diversi ambiti in tutto il territorio comunale. Queste opere implicheranno quindi l’attivazione di numerosi contratti pubblici inerenti lavori, servizi e forniture che meritano di essere particolarmente attenzionati perché sia garantita un’opera di prevenzione, controllo e contrasto nei confronti di possibili tentativi di infiltrazione mafiosa e di tutela della legalità. Ed è proprio con la finalità di intensificare l’attività di vigilanza e controllo su questi contratti, favorita da una volontà di cooperazione interistituzionale, che l’Amministrazione Comunale di Tarquinia insieme al Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Viterbo hanno ritenuto, di comune accordo, di stipulare un protocollo d’intesa della durata di tre anni e finalizzato al monitoraggio e controllo delle misure di sostegno economico, di finanziamento e di investimento previste nel PNRR. Un protocollo per garantire più efficacia nella verifica delle procedure di impiego delle risorse finanziarie e di realizzazione dei progetti, a tutela dei bilanci pubblici, tanto quello nazionale quanto quello europeo. Il protocollo, in particolare, mira alla prevenzione, all’individuazione e alla rettifica di eventuali frodi, casi di corruzione, di conflitti di interesse o duplicazione di finanziamenti, così come previsto all’articolo 22 del regolamento (UE) 2021/241. L’attuazione del protocollo verrà promossa attraverso riunioni periodiche ed i referenti per il Comune di Tarquinia saranno il Sindaco Giulivi, in senso programmatico, ed il Segretario Generale o il Vice Segretario per la parte attuativa. Per il Comando Provinciale, il riferimento sarà, sul piano programmatico, il Comandante Provinciale Colonnello Pasquali, che potrà avvalersi dell’ausilio del Capo Sezione Operazioni, Programmazione e Coordinamento Informativo, mentre, sul piano esecutivo, i Comandanti dei Reparti dipendenti dal Comando Provinciale, attivati sulla base delle rispettive competenze. Per promuovere il consolidamento di procedure operative efficaci verranno anche organizzati incontri, seminari e una formazione specifica per i dipendenti e corsi di aggiornamento professionale dedicati. Il Comandante Provinciale, Colonnello Carlo Pasquali, dichiara: “Il Comando Provinciale di Viterbo scende in campo insieme alla Città di Tarquinia, comune tra i più importanti della provincia, per garantire il corretto utilizzo delle risorse finanziate nell’ambito del Piano e destinate al territorio. L’instaurazione di uno stabile canale di comunicazione consentirà di rafforzare le attività di controllo, finalizzate alla prevenzione delle condotte fraudolente ancor prima che alla repressione”. Il Sindaco Alessandro Giulivi commenta così la sottoscrizione del protocollo: “Per la pubblica Amministrazione, il rispetto della legalità costituisce un pilastro imprescindibile dell’azione amministrativa ed è fattore fondante dello sviluppo economico, sociale ed umano di una società civile. La protezione della libertà d’impresa degli operatori economici e dello svolgimento regolare delle dinamiche imprenditoriali è quindi protezione del principio stesso di libertà. Questo protocollo d’intesa è il consolidamento di quella sinergia che vede il Comune di Tarquinia e la Guardia di Finanza lavorare verso il condiviso obiettivo di garantire i valori di trasparenza e legalità nella gestione dei servizi a favore della collettività e rappresenta uno strumento per migliorare ulteriormente la tutela del corretto impiego delle risorse pubbliche e, più in generale, del rispetto delle procedure e dei tempi di esecuzione.”.

Read More
Civitavecchia Cronaca Cronaca Civitavecchia Cronaca Tarquinia In evidenza Tarquinia Ultima ora

Un ferito sulle strade del Ferragosto

Alle ore 08.00 di questa mattina i Vigili del fuoco di Civitavecchia insieme ad i colleghi di Tarquinia sono intervenuti per un incidente avvenuto lungo la strada Bagni Sant’Agostino, all’altezza del numero civico 42. Secondo il rapporto inviato alla stampa, “Una Renault Twingo con a bordo un ragazzo di nazionalità italiana, per cause in corso di accertamento ha perso il controllo della vettura, rovinando violentemente fuori strada. Arrivati sul posto i Vvf hanno subito cominciato le operazioni di estricazione, rese complicate dalla violenza dell’impatto. Una volta liberato il ragazzo i Vigili del fuoco lo hanno assicurato alle cure del personale sanitario del 118 presente sul posto. Messa in sicurezza l’area restava in indirizzo La Polizia del commissariato di Tarquinia e la Polizia locale di Civitavecchia, per i rilievi del caso”.

Read More
Civitavecchia Cronaca Cronaca Civitavecchia Cronaca Tarquinia In evidenza Tarquinia

La diocesi piange il Vescovo emerito

Il Vescovo di Civitavecchia-Tarquinia, monsignor Gianrico Ruzza, unito al suo Presbiterio e alle Comunità dei Religiosi e delle Religiose presenti in Diocesi, annuncia il ritorno alla casa del Padre del vescovo emerito monsignor Luigi Marrucci, deceduto alle ore 6.42 di oggi, domenica 4 giugno, presso la sua abitazione nel Santuario della Santissima Concezione a Civitavecchia, dove si era ritirato al termine del mandato episcopale. «La Diocesi di Civitavecchia-Tarquinia piange la scomparsa del vescovo che l’ha guidata per dieci anni, dal 2010 al 2020. Un uomo buono, un sacerdote esemplare, un pastore vicino al suo gregge sempre attento alle sofferenze. Il Signore lo ricompensi per il tanto bene che negli anni del suo servizio episcopale ha offerto a questa Chiesa e gli doni la pace riservata ai servi fedeli e giusti» ha detto monsignor Ruzza annunciando la scomparsa. Mercoledì 7 giugno, alle ore 10.30, nella chiesa della Santissima Concezione al Ghetto di Civitavecchia partirà il corteo funebre verso la Cattedrale dove verrà celebrato il funerale. Nella stessa chiesa, dalle ore 16 di oggi, sarà allestita la camera ardente. Nato il 24 marzo 1945 a Montescudaio (Pi) nella diocesi di Volterra, monsignor Luigi Marrucci è stato ordinato presbitero il 29 giugno 1970. Il 25 novembre 2010 è stato eletto vescovo di Civitavecchia-Tarquinia e consacrato il 29 gennaio 2011 nella Basilica di San Giovanni in Laterano a Roma. Nel maggio 2011 la Conferenza Episcopale Italiana lo ha nominato Assistente Nazionale dell’Unitalsi, organizzazione della quale era stato per dieci anni vice assistente. Il 7 febbraio 2015 papa Francesco lo ha nominato membro della Congregazione delle Cause dei Santi. Dal 18 giugno 2020 è diventato vescovo emerito di Civitavecchia.

Read More
Cronaca Cronaca Tarquinia In evidenza Tarquinia Ultima ora

Rubate le telecamere di videosorveglianza

Nei giorni scorsi durante la notte si sono verificati alcuni atti vandalici a danno del sistema di video sorveglianza di cui si è dotata la Polizia Locale di Tarquinia. Alcune telecamere messe a controllo nelle aree destinate alla raccolta dei rifiuti sono state infatti rimosse in diversi punti del territorio comunale. La Polizia Locale, unitamente alla Polizia di Stato si sono attivate immediatamente e stanno portando avanti in questi giorni un’attenta indagine per identificare i responsabili. Diverse infatti le telecamere di sorveglianza che sono state rimosse ed in alcuni casi sono stati asportati anche i pali di sostegno su cui erano state montate. Non si tratta quindi di un episodio isolato, ma di un vero e proprio attacco da parte di uno o più sconosciuti al sistema di videosorveglianza messo appunto dal Comando di Polizia Locale per contrastare anche il fenomeno dell’abbandono di rifiuti. Un sistema efficace che già da mesi sta facendo registrare ottimi risultati proprio grazie all’impiego diffuso delle fototrappole ed al monitoraggio costante da parte degli agenti. L’Amministrazione Comunale e la Polizia Locale invitano la cittadinanza ad offrire la propria collaborazione qualora ci fossero segnalazioni da fare in merito per aiutare le indagini ad una rapida conclusione ed impedire il verificarsi di altri atti di vandalismo.

Read More
Cronaca Cronaca Tarquinia In evidenza Tarquinia Ultima ora

Sporcatore seriale beccato grazie alle fototrappole

Grazie ad un’estesa attività di controllo generale del territorio portata avanti quotidianamente dal Comando di Polizia Locale della Città di Tarquinia, è oggi possibile garantire una particolare tutela dell’ambiente e un’opera attiva di contrasto al fenomeno dell’abbandono di rifiuti. Si tratta di una verifica sistematica e puntuale che ha portato negli ultimi mesi all’accertamento e contestazione di numerosi episodi di abbandono di rifiuti. Recentissimamente, in località Pian D’Organi, grazie ai sistemi di foto-trappolaggio e video sorveglianza dislocati nella zona, il Comando di Polizia Locale ha riscontrato, durante il controllo delle immagini raccolte, la presenza di un utente che dalla fine di marzo ha cominciato ad abbandonare una significativa quantità di rifiuti, lasciando l’auto fuori dalla portata di visione delle telecamere. L’abbandono sistematico da parte della stessa persona è proseguito per giorni ed è stato accertato grazie all’attività investigativa immediatamente posta in essere dal Comando di Polizia Locale. La visione in diretta continua delle telecamere di foto-trappolaggio e video sorveglianza di ultima generazione ha infatti consentito l’individuazione del responsabile. Grazie alla collaborazione di tutta la squadra di agenti, sia in uniforme che in abiti civili, ed alle auto “Civetta” è stato riconosciuto il trasgressore in pochi giorni. Decisivo è stato l’intervento della pattuglia di agenti coordinati dal Comandante della Polizia Locale, Nicola Fortuna: il responsabile, proveniente dai comuni limitrofi, è stato colto in flagrante, e gli sono state attribuite diverse violazioni. Gli impianti di foto-trappole e video sorveglianza consentono l’individuazione puntuale di tutti i fenomeni di abbandono di rifiuti e relativi responsabili. Nel corso del 2022 la Polizia Locale di Tarquinia ha sanzionato centotrenta episodi di questa natura. Solo nell’ultimo mese di quest’anno ne sono stati già contestati trentaquattro, in varie zone del territorio, cui si aggiungono le sanzioni emesse per terreni incolti ed altri interventi analoghi. Un risultato possibile proprio grazie all’impiego del sistema di videocamere digitali di ultima generazione di cui si è dotata la Polizia Locale. “L’abbandono dei rifiuti è un reato ambientale: abbandonare oggetti o prodotti di scarto, siano essi solidi o liquidi, può costare molto caro al trasgressore”, spiega il Sindaco Alessandro Giulivi. “Tuttavia, grazie al lavoro della Polizia Locale, la battaglia contro gli abbandoni di rifiuti sta registrando già ottimi risultati”.

Read More