Maggio 24, 2024
Civitavecchia Volley Academy, nei tornei nazionali le tigri non si tirano indietro
Civitavecchia Sport Sport Civitavecchia

Civitavecchia Volley Academy, nei tornei nazionali le tigri non si tirano indietro

Sono stati ben due i tornei che alle porte della Pasqua hanno visto impegnata Civitavecchia Volley Academy. Al Torneo di Viterbo Under 14, organizzato dalla VBC Viterbo, le atlete dell’U13 Piendibene Studio di coach Giuseppe Ruggiero e Chiara Ventura hanno vinto esprimendo un’ottima pallavolo. Premiate Emma Meccariello come migliore palleggiatrice e Greta Marcorelli come migliore schiacciatrice. Il torneo, intrapreso anche come preparazione alla vicinissima fase regionale del campionato U13, è stata un’ottima palestra che ha dato ancora più carica al gruppo. L’Under 16 Eccellenza VolleySì CVA VBC ha invece sfiorato il podio classificandosi 4° in Veneto nel Torneo Challenge Città di Torri e la palleggiatrice Alessia Faedda è stata premiata come miglior palleggiatrice del torneo. Un risultato che ha reso ancora più soddisfatti del lavoro fatto finora i coach Francesco Rita e Cristiano Cesarini. Il Challenge Città di Torri é un torneo di respiro nazionale, che quest’anno ha invitato ed accolto 250 atlete da tutta Italia, divise in 24 squadre, che sono le migliori del paese e si propone come prova generale delle finali nazionali di categoria, essendo di solito la vincente del torneo anche la vincente dello scudetto, come é accaduto nella scorsa stagione con InVolley Piemonte.

Civitavecchia Volley Academy porta a casa un 4° posto che avrebbe potuto essere essere il primo se il team arancionero non avesse perso la semifinale 22-25 e 23-25 dopo una prestazione di altissimo livello contro Piacenza che ha vinto il torneo. Sconfitta motivata anche da un morale abbattuto a causa dell’infortunio del giorno prima del capitano Lucia Garbuglia, egregiamente sostituita dalla giovanissima Sofia Mignanti. Oltre che con la vincitrice, le civitavecchiesi hanno potuto confrontarsi anche con la seconda e la terza classificata, Fusion Team Venezia e Involley Piemonte, e in entrambi i casi hanno perso per poco, a  dimostrazione che il quarto posto esprime a pieno il valore di questo gruppo.

Entusiasto coach Cristiano Cesarini: “É stato un torneo di altissimo livello dove le nostre atlete e la nostra squadra hanno dimostrato il proprio valore. Adesso è importante che le ragazze tornino però immediatamente con la testa ai campionati che sono alle fasi più importanti con la serie C in lotta per i play off, la serie D giovanile in lotta per la salvezza, la U16 in lotta per le finali nazionali e l’U18 che ci vedrà impegnati venerdì 14 aprile in un derby cittadino, il cui risultato purtroppo non ha un grosso valore di classifica perché presentandoci divisi alla fase regionale nessuna delle 2 squadre cittadine avrà la possibilità di lottare per le prime 2 posizioni. Peccato che Asp Civitavecchia abbia rifiutato categoricamente la nostra proposta di unire le forze in questa categoria e la guida tecnica del progetto perché le ragazze, insieme, avrebbero potuto dire la propria anche in questo campionato. Giocheremo comunque al massimo questo derby sperando che sia un momento di festa della pallavolo cittadina.”