fbpx

In pronto soccorso nervi a fior di pelle

“Un atto deprecabile. Metteremo in campo azioni di protezione e prevenzione per cercare di non far ripetere episodi simili”. A dichiararlo è il direttore generale della Asl Roma 4, l’avvocato Cristina Matranga, che, nell’esprimere solidarietà e vicinanza agli operatori sanitari, sta valutando l’innalzamento delle misure di sicurezza per arginare il fenomeno.

“Purtroppo – ha raccontato la dg – la scorsa settimana si è verificata una nuova aggressione ai danni di una dottoressa del pronto Soccorso del San Paolo che, durante l’orario di servizio e nel corso di un intervento su una paziente molto urgente e critica, è stata assalita verbalmente provocando disservizi all’interno del reparto. Un fenomeno che, anche nel nostro territorio, è in ascesa se solo si pensa che dall’inizio dell’anno sono state ben tredici le aggressioni verificatesi nelle diverse strutture sanitarie del territorio, dal pronto soccorso ai drive in. La Roma 4 è vicina ai suoi operatori e metteremo in campo azioni mirate per far sentire più sicuri lavoratori e utenti”.

L’aggressore è stato denunciato per interruzione di pubblico servizio.