Dicembre 4, 2022
Le notizie del giorno in pillole
Civitavecchia In evidenza

Le notizie del giorno in pillole

Al teatro “Rossella Falk” sabato scorso si è svolta la premiazione del contest organizzato dall’associazione culturale Viva Tarquinia, in collaborazione con il Comune di Tarquinia. Mattia Purgatori è il vincitore assoluto del concorso fotografico “Presepe in famiglia”. A Lucia Conti è andato il primo premio nella categoria “originalità”. Michela Dolcetti si è aggiudicata il primo premio nella categoria “tradizione”. Un riconoscimento speciale è stato consegnato ad Alessia Tosoni, la più giovane partecipante, mentre Anselmo Ranucci ha ricevuto la menzione per la “passione e dedizione” messe ogni anno nella realizzazione del proprio presepe.

Erano stati sorpresi dai titolari del negozio mentre trafugavano un paio di giacconi di un noto marchio sportivo, per un valore complessivo di circa 300 Euro. I Carabinieri hanno arrestato un uomo ed una donna, rispettivamente di 47 e 36 anni, entrambi di Civitavecchia e già con precedenti, gravemente indiziati del reato di furto aggravato. Dopo il colpo in un punto vendita di Viale Giuseppe Garibaldi, sono stati individuati mentre cercavano di disfarsi dei due capi d’abbigliamento nella vicina spiaggia.

Spettacoli, il Traiano si appresta a ospitare nel prossimo fine settimane un classico del teatro italiano: “NON È VERO MA CI CREDO” porta la firma di Peppino De Filippo. Il regista Leo Muscato avvicina l’azione ai giorni nostri, ambientando la storia in una Napoli anni 80, avvalendosi dell’interpretazione di uno degli attori più noti e attivi proprio nella scuola teatrale partenopea: Enzo De Caro. I biglietti son o disponibili ai botteghini del Traiano.

Crisi ucraina, si moltiplicano le iniziative di solidarietà. Il Partito Democratico di Civitavecchia, rispondendo ad un appello del PD del Lazio, mette a disposizione la propria sede, in via Friuli a Campo dell’Oro, a partire da oggi dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 20 di tutti giorni feriali, e dalle 10 alle 12 dei giorni festivi, per raccogliere generi di prima necessità da inviare al popolo ucraino. In particolare, si richiedono indumenti, scarpe, coperte e generi alimentari non deperibili.