fbpx

Le notizie del giorno in pillole

Allumiere cambia. Per la prima volta nella sua storia politica dalla riforma degli enti locali, il paese non sarà governato dal centrosinistra. A vincere le elezioni è stato Luigi Landi, ex sindaco di Tolfa, alla guida di una coalizione civica con esponenti del centrodestra e provenienti dall’associazionismo di sinistra. A Cerveteri in vantaggio la candidata di centrosinistra Gubetti, che al ballottaggio se la vedrà con Moscherini. Trionfale conferma al primo turno per il sindaco di Ladispoli Alessandro Grando, della Lega. A Montalto di Castro vince infine Emanuela Socciarelli, sostenuta da una lista civica in cui sono presenti consiglieri vicini a Movimento 5 stelle e Fratelli d’Italia.

A Santa Marinella il Sindaco Pietro Tidei e l’Assessore alle Attività Produttive Emanuele Minghella hanno effettuato un sopralluogo al cantiere sulla spiaggia libera attigua allo stabilimento Il ido, nei pressi della passeggiata. È in corso un intervento per rimettere in sesto la pavimentazione. La riapertura dovrebbe avvenire domani.

Anche a Civitavecchia il pacchetto di referendum sulla giustizia è stato ben lontano dall’ottenere il quorum. L’affluenza si aggira attorno al 12,75%. Hanno vinto sempre i sì, con la percentuale minima del 56,2% al quesito sulla incandidabilità dopo condanna e massima del 79,2% sulla separazione delle funzioni dei magistrati.

Oggi a Tarquinia verrà effettuata una complessa manutenzione della condotta idrica nei pressi del serbatoio Clementino. I lavori inizieranno alle 14 e termineranno, salvo imprevisti, alle 18. Stante la delicatezza dell’intervento tecnico, si renderà necessario interrompere il flusso idrico nelle seguenti zone: località Clementino, via di Ripa Gretta, centro storico, zona ospedale, strada provinciale Vecchia Aurelia, acquedotto rurale strada Tuscanese, Poggio dell’Ovo e zone limitrofe. Per ridurre il disagio al minimo verranno posizionate due autobotti, una in zona ospedale (viale Igea) e una nel parcheggio di Piazza Cavour.

Vandali in azione al Forte Michelangelo. Ignoti hanno imbrattato le mura della fortezza cinquecentesca con sigle e scritte insensate, tracciate con la vernice nera. Il danno è stato fatto sulla parete meridionale esterna del monumento. Al vaglio le immagini delle telecamere dell’Autorità di sistema portuale per individuare i responsabili della vile azione.