fbpx

Muore in fondo al lago: s’indaga

Tragedia durante un’immersione a Trevignano. Un sub 48enne di Civitavecchia è deceduto.
Stando a quanto trapelato finora l’uomo stava facendo un’immersione tecnica a circa 50 metri di profondità insieme a un suo allievo, quando si sarebbe sentito male.
A dare l’allarme sarebbe stata la persona che si trovava con lui. Immediati i soccorsi ma per l’uomo non ci sarebbe stato nulla da fare.
Sul posto oltre al personale medico dell’Ares, i carabinieri della stazione Carabinieri di Trevignano, che indagano sul caso. A fare chiarezza sulla vicenda potrebbero essere le attrezzature dei sub finite sotto sequestro: verranno sottoposte ad alcune perizie tecniche per verificarne la regolarità.
Intanto la salma è affidata alle autorità giudiziaria in attesa dell’autopsia disposta dalla Procura.

La vittima è Luca D’Avenia, 48 anni. Un uomo meticoloso, esperto di sport e in particolare di immersioni, che ha praticato per anni fino a conseguire la qualifica di istruttore. Cresciuto a San Gordiano, diplomato al liceo “Guglielmotti”, la sua famiglia è molto conosciuta a Civitavecchia. Il padre Pierluigi è stato per decenni lo stimato farmacista dell’ospedale San Paolo. Ai congiunti le condoglianze della redazione.