fbpx

Preso con mezzo chilo di coca in una scatola

Non cessa di scorrere il fiume di cocaina. Un fiume che intasa la vita sociale della città, la intossica. Con i pericoli e il degrado che tutto ciò comporta. Un’altra operazione che ha finito per scovare un insospettabile, che ora dovrà spiegare quel pacchetto che portava in auto.

Ma vediamo nel dettagli il comunicato diffuso dalla Questura: “Gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato di Civitavecchia, nell’ambito di mirati servizi volti al contrasto dei reati inerenti lo spaccio di sostanze stupefacenti, nella serata di ieri, hanno arrestato un 40enne civitavecchiese, incensurato, gravemente indiziato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti”.

“Poco dopo le 21, gli agenti della squadra di Polizia Giudiziaria, durante il servizio procedevano al controllo di A.S. mentre viaggiava a bordo del proprio veicolo. L’atteggiamento dell’uomo, particolarmente nervoso ed insofferente al controllo di Polizia insospettiva gli agenti che decidevano di estendere il controllo al mezzo effettuando la perquisizione del veicolo rinvenendo all’interno una scatola, occultata tra i sedili, due involucri di cocaina del peso complessivo di circa 500 grammi”.

“La perquisizione veniva estesa anche all’abitazione del 40enne dove veniva rinvenuto e sequestrato materiale utile al confezionamento dello stupefacente in dosi. Dopo la convalida dell’arresto nei confronti dell’uomo è stata applicata la misura dell’obbligo di presentazione quotidiano alla Polizia Giudiziaria. Ad ogni modo tutti gli indagati sono da ritenere presunti innocenti, in considerazione dell’attuale fase del procedimento, ovvero quella delle indagini preliminari, fino a un definitivo accertamento di colpevolezza con sentenza irrevocabile”.