fbpx

Profughi ucraini già oltre quota 60: se ne attendono altri

Hanno superato quota 60 i profughi ucraini ospitati al Sunbay Park Hotel di Civitavecchia. Altre decine di persone in fuga dalla guerra potrebbero tuttavia giungere nei prossimi giorni.

Intanto stamane il Sindaco Ernesto Tedesco, accompagnato dall’Assessore Cinzia Napoli, si è recato questa mattina al Sunbay Park Hotel a portare il saluto della città ai rifugiati provenienti dall’Ucraina attraverso la Protezione civile di Roma. Questa la dichiarazione del primo cittadino: “Ho avuto un colloquio con i responsabili della struttura, che mi hanno aggiornato sulla situazione, che è serena, nei limiti di come può esserlo per chi scappa da una guerra. Ho poi incontrato gli ospiti, principalmente donne e bambini, sincerandomi di eventuali necessità di cui possa farsi carico il Comune. Successivamente ho avuto un colloquio telefonico con dirigenti Asl, i quali mi hanno confermato che l’azienda si è già attivata per alcuni servizi sanitari che dovranno essere erogati durante il loro periodo a Civitavecchia. Monitoreremo da vicino la situazione”. 

Aggiunge l’Assessore Napoli: “La direzione dell’hotel ha aderito ai bandi della Prefettura e quindi stipulato una convenzione con la Protezione civile, in base alla quale ha offerto fino a 70 posti in pensione completa. Il soggiorno dovrebbe protrarsi per poche settimane: come Comune restiamo inoltre in attesa delle indicazioni per l’arrivo di ulteriori profughi che arriveranno dalla Prefettura”. A cura dell’associazione La Casa di Cristina, alcune volontarie hanno donato giochi ai più piccoili tra gli ospiti, ricevendo il ringraziamento sia del Sindaco che dell’Assessore.