fbpx

“Troppa violenza: servono più controlli”

Non una città “blindata”, ma senz’altro assai più sicura. E’ quella che il sindaco Alessandro Grando ha chiesto alle autorità di governo dopo gli ultimi casi di cronaca avvenuti a Ladispoli.

“Questa mattina ho partecipato ad una riunione che si è svolta in videoconferenza alla presenza del Prefetto di Roma e dei Comandanti provinciali delle Forze dell’Ordine, nella quale sono stati analizzati i fatti di cronaca recentemente accaduti nella nostra città. Proprio nei giorni immediatamente precedenti a questo evento avevo inviato a questi ultimi una lettera, nella quale chiedevo un’intensificazione dei controlli nelle ore pomeridiane e serali. Ladispoli è un punto di riferimento per numerosi giovani del comprensorio, che sono soliti ritrovarsi nei locali e nei luoghi pubblici del centro. Non a caso i protagonisti di questo grave episodio di violenza sono stati, tra gli altri, ragazzi residenti a Cerveteri e a Fiumicino. Quanto accaduto richiede una risposta immediata e severa da parte delle Istituzioni, e in tal senso ho ricevuto rassicurazioni da parte del Prefetto e dei Comandanti presenti”, è il pensiero del primo cittadino.

“Lo stesso Prefetto ha garantito che il tema della sicurezza non verrà assolutamente sottovalutato, anzi. Con l’imminente apertura del Commissariato e della nuova Caserma dei Carabinieri nella nostra città ci sarà un importante incremento delle Forze di Polizia. L’amministrazione comunale è pronta a fare la sua parte. Proprio in questi giorni sono stati assunti 8 nuovi agenti che andranno a potenziare il corpo della Polizia locale, e altri 3 se ne aggiungeranno nelle prossime settimane. Ringrazio pubblicamente il Prefetto per l’attenzione dimostrata nei confronti della nostra città. Ringrazio inoltre il Comandante della Stazione dei Carabinieri Umberto Polizzi e i suoi uomini, che sabato sera sono prontamente intervenuti per ricostruire i fatti e identificare i responsabili”, conclude il Capo dell’Amministrazione.