fbpx

La scuola riparte sotto gli occhi del sindaco

“Oggi è una giornata davvero importante per la nostra città, per tantissime famiglie e per la popolazione scolastica perché segna anche un primo punto di arrivo dopo anni di massimo impegno di questa amministrazione sul fronte della riqualificazione di un‘edilizia scolastica che abbiamo trovato nello sfacelo più totale”. Lo ha detto il sindaco Pietro Tidei che questa mattina in occasione della partenza del nuovo anno scolastico dopo aver compiuto un tour in tutti i plessi cittadini per augurare una felice ripresa delle lezioni a tutti gli alunni e ai loro docenti si è recato all’istituto Carducci di Piazzale della Gioventù.

Ad attenderlo oltre agli studenti erano presenti la dirigente scolastica Velia Ceccarelli e l’assessora alla pubblica istruzione Stefania Nardangeli che hanno così potuto compiere il tradizionale taglio del nastro.

La mattinata è proseguita all’interno della scuola per l’esattezza nella nuova palestra dove i ragazzi si sono esibiti anche intonando l’inno d’Italia, ed hanno ascoltato con i loro genitori gli interventi del sindaco e della dirigente.  “Oggi siamo qui a mostrare una realtà – ha esordito il sindaco Tidei – completante diversa da quella che abbiamo trovato al nostro insediamento.  quando questo istituto era stato dichiarato inagibile. Ci siamo subito impegnati per risollevare le sorti delle nostre scuole ma anche della città e dell’impiantisca sportiva.  Una città in dissesto con tutti gli impianti sportivi inagibili e le scuole a rischio chiusura o già chiuse come nel caso del plesso Vignacce. Oggi possiamo dire con orgoglio, che sono stati spesi quasi due milioni di euro di finanziamenti ministeriali, che ci hanno consentito di eseguire interventi di restyling e di rifacimento dell’impianto di riscaldamento e dei bagni della Carducci e riaprire il plesso Vignacce. Proseguiremo nel nostro programma di riqualificazione e con circa un milione e mezzo di euro, fondi ottenuti da Pnrr, costruiremo in un’area sita accanto all’istituto Carducci, sette nuove aule liberando le aule dell’istituto delle suore Benedettine di via Cicerone dove trasferiremo tutti gli uffici comunali oggi siti al lungomare creando un’unica vasta sede municipale. Ulteriori finanziamenti saranno utilizzati per costruire una nuova scuola a Prato del Mare. Milioni di euro permetteranno di eseguire ulteriori opere di restyling al Plesso” Pirgus” e “Centro”.  Inoltre è stato già finanziato un progetto per costruire un moderno centro cottura, che potrà essere utilizzato per il servizio di refezione ma anche come mensa sociale”.