Luglio 13, 2024
Scuola
Cultura Cultura Tarquinia Scuola Tarquinia Ultima ora

I ragazzi del “Sacconi” a scuola di legalità

L’Istituto Comprensivo “Ettore Sacconi” di Tarquinia vincitore provinciale della settima edizione del Progetto/Concorso “PretenDiamo Legalità”, promosso dalla Polizia di Stato, in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione e del Merito. L’istituto della città etrusca ha partecipato all’iniziativa, nella categoria scuola secondaria di primo grado, presentando il video “Tu come me” realizzato dagli studenti della 2B, coordinati dalle docenti Patrizia Basili, referente per la legalità, Luigina Zito, che ha curato la parte tecnica di riprese e montaggio, e Valeria Maurizi. Il progetto ha visto la partecipazione di 16 istituti comprensivi della Tuscia, per 31 plessi scolastici, con oltre 2mila ragazzi e ragazze che hanno incontrato il personale specializzato della Polizia di Stato in servizio presso la Questura di Viterbo, per trattare le numerose tematiche oggetto del concorso relative alla legalità.  La cerimonia di premiazione si è tenuta nella Città dei Papi al centro culturale di Valle Faul, alla presenza del questore di Viterbo Luigi Silipo, del capo di gabinetto Roberto D’Amico e del presidente della Fondazione Carivit Luigi Pasqualetti, che ha sponsorizzato il concorso, e della dottoressa Angela Proietti dell’Ufficio scolastico provinciale. A consegnare il riconoscimento agli studenti della 2B il presidente della Fondazione Carivit Pasqualetti. “Non è stato facile rappresentare in pochi minuti tutto quello che avremmo voluto dire – sottolineano gli studenti della 2B -. Ci hanno aiutato le nostre insegnanti che hanno voluto valorizzare anche il carattere distintivo del nostro istituto a indirizzo musicale. Le musiche sono state infatti eseguite da due nostri compagni, Teresa Piroli e Andrea Farroni, che frequentano rispettivamente le classi di chitarra e pianoforte”. “Siamo felici, perché crediamo che uno dei punti di forza delle scuole sia proprio la possibilità di aprirsi all’esterno e di mettere in relazione le diverse realtà preposte a vigilare sul benessere dei cittadini – dichiarano le insegnanti Basili, Zito e Maurizi -. Il compito dei docenti è anche quello di orientare i ragazzi verso un cambiamento che ormai risulta inevitabile. Cambiamento che riguarda l’acquisizione di una rinnovata cultura della legalità, legata alla tutela dell’ambiente. Questo è quello che la nostra scuola cerca di fare da anni con diverse iniziative per sviluppare il senso di responsabilità nei confronti della collettività. Ringraziamo le agenti Itala di Guida e Alessandra Cardarelli, che hanno svolto un incontro con gli studenti dedicato all’importanza di agire nel rispetto degli altri, per creare un clima sano e favorevole per tutti”.

Read More
Civitavecchia Cultura Cultura Civitavecchia Scuola Ultima ora

Le scuole si “prendono” il Forte

Il personale della Capitaneria di porto ha accolto questa mattina, nella magnifica cornice del Piazzale d’Armi del Forte Michelangelo, gli oltre 100 bambini della Scuola dell’infanzia “Piazzale della Gioventù 1” di Santa Marinella e della Scuola primaria e secondaria “Via XVI Settembre” di Civitavecchia che hanno concluso un percorso di internazionalizzazione didattica. Il Comandante della Capitaneria e Direttore Marittimo del Lazio, Capitano di Vascello Michele Castaldo e il Sindaco di Civitavecchia Avv. Ernesto Tedesco, hanno, salutato i tanti bambini intervenuti, accompagnati dalle insegnanti e da alcuni genitori, per festeggiare la conclusione del progetto eTwinning mirato a favorire lo scambio e la collaborazione multiculturale in una grande community europea. La mattinata si è aperta con la coinvolgente cerimonia dell’alza bandiera, con lo splendido coro delle piccole voci che hanno intonato emozionati l’Inno d’Italia, al termine del quale il Comandante della Capitaneria di porto di Civitavecchia, ha sottolineando la vicinanza della Guardia Costiera ai più piccoli e l’importanza della sensibilizzazione alla cultura marinara, alla tutela dell’ambiente e dell’acqua come risorsa preziosa e insostituibile. “L’insegnamento dell’educazione civica si trasmette anche attraverso questi momenti entusiasmanti e contestualmente formativi” – ha affermato il Sindaco Ernesto Tedesco. Il Comandante Michele Castaldo ha invece sottolineato come “Gli uomini e le donne della Guardia Costiera sono e saranno sempre attivi e partecipi nell’avvicinare le future generazioni ad un sentimento comune di cittadinanza europea e alle tematiche ambientali.” La lodevole iniziativa, ideata dalla referente del progetto Prof.ssa Elisa Delle Fave, si è poi sviluppata con i divertenti interventi canori che gli studenti hanno preparato per festeggiare la conclusione del progetto, eseguiti sotto il prezioso coordinamento dei dirigenti scolastici e delle docenti che, in chiusura hanno apprezzato l’affettuosa accoglienza e disponibilità ricevute.

Read More
Attualità Attualità Civitavecchia Civitavecchia Scuola Ultima ora

Alessio D’Oriano brucia le tappe della carriera nautica

Il sindaco, Ernesto Tedesco, ha ricevuto nei giorni scorsi a Palazzo del Pincio Alessio D’Oriano. Il ragazzo civitavecchiese, ad appena 21 anni, dopo un eccellente percorso scolastico all’IISS “Luigi Calamatta” settore nautico è stato immediatamente chiamato dalle più prestigiose compagnie di navigazione. Ad oggi, è suo il primato del più giovane Ufficiale di coperta. Il primo cittadino si è complimentato con D’Oriano, informandosi sui suoi sogni ancora nel cassetto. Tra questi, diventare capitano di lungo corso su navi da crociera e della Marina mercantile. All’incontro ha partecipato anche il consigliere comunale Pasquale Marino, che ha sottolineato la preparazione di D’Oriano, acquisita nell’istituto “Calamatta”, che sta formando numerosi giovani avviandoli con profitto alla carriera marinara.

Read More
Attualità Tarquinia Scuola Tarquinia Ultima ora

Conclusi i lavori alla scuola Nardi

Sono arrivati a conclusione nel mese di settembre i lavori per la messa in sicurezza e per l’adeguamento antisismico del padiglione Nardi, edificio appartenente al complesso scolastico Corrado e Mario Nardi di Tarquinia. Le opere, che hanno richiesto un investimento totale di 1.123.000 euro di cui un milione derivanti dal PNRR, erano destinate principalmente al consolidamento del plesso ed alla sua messa in sicurezza antisismica. A questi si aggiungono gli interventi già operati nel 2022 per un importo di 650.000 euro di cui 400.000 derivanti da finanziamenti regionali. Il totale degli investimenti fatti nella scuola elementare tra il 2022 e il 2023 è di quasi due milioni di euro. Il progetto di questi ultimi interventi mirava, prioritariamente, a migliorare il comportamento globale della costruzione del padiglione Nardi, prevedendo la riparazione degli elementi danneggiati ed un insieme di opere destinate a completare l’adeguamento antisismico del complesso. Quest’ultimo è stato raggiunto attraverso la riparazione dei danni presenti, l’incremento della resistenza degli elementi verticali e della resistenza flessionale dei solai. Per le parti in muratura, è stato migliorato il collegamento tra solai e pareti ed il placcaggio delle pareti con l’impiego di intonaco armato per aumentarne la resistenza.   Anche dei solai è stata incrementata la resistenza flessionale ed è stata ripristinata la capacità portante di quello di copertura. Il complesso dei lavori strutturali si è chiuso infine con la completa sostituzione di tutte le finestrature del padiglione e delle porte e l’installazione di pannelli solari per calmierarne i costi energetici. Sono stati sostituiti anche tutti i radiatori ed i cavi dati con elementi nuovi e più performanti. Infine è stato rinnovato il marciapiede esterno e realizzate maggiori superfici di intonaco armato, rispetto a quelle di progetto. A breve verrà installata anche una nuova pensilina presso l’uscita sul parcheggio. Con quest’ultima ed importante fase di lavori si chiude quindi il lungo elenco delle migliorie che negli ultimi anni hanno interessato l’intero complesso scolastico delle scuole elementari Corrado e Mario Nardi. L’Assessore ai Lavori Pubblici Maurizio Cerasa e l’Assessore all’Istruzione Betsi Zacchei esprimono la loro soddisfazione per le tante migliorie apportate: “siamo molto contenti di restituire alla cittadinanza una scuola rinnovata, luminosa, più accogliente e funzionale e finalmente fruibile in tutti i suoi ampi spazi interni ed esterni che tornano così a disposizione dei bambini frequentanti le elementari”.

Read More
Attualità Attualità Civitavecchia Civitavecchia In evidenza Scuola Ultima ora

Mercoledì l’Open day all’università di Civitavecchia

Tutto pronto all’Università degli Studi della Tuscia per accogliere le nuove matricole e le loro famiglie nelle giornate di martedì 12 presso la sede di Viterbo e mercoledì 13 e giovedì 14, rispettivamente, presso i Poli di Civitavecchia e Rieti. L’ateneo presenterà la nuova offerta formativa, che include una nuova laurea professionalizzante in Tecniche per la bioedilizia, una formazione molto richiesta per le nuove progettazioni sempre più sostenibili per la tutela dell’ambiente e dei territori e, altra novità, il corso in Economia dell’innovazione, attivato presso il Polo di Rieti. Un corso che garantisce conoscenze e competenze di base legate all’innovazione nelle varie aree: economica, giuridico-aziendale, statistica ed informatica, l’economia circolare e la digitalizzazione, tutti aspetti fondamentali dei nuovi processi produttivi, in ogni ambito e disciplina. Ultima novità per l’a.a. 2023/24, l’attivazione del corso di laurea interateneo con Roma Tre in Scienze dell’educazione, un percorso formativo particolarmente richiesto, che sarà erogato in presenza e a distanza, per l’acquisizione di competenze specifiche per affrontare i pluridimensionali contesti educativi e le diverse realtà formative che caratterizzano il settore. Le tre giornate rappresentano un’opportunità per conoscere e visitare le strutture, acquisire utili informazioni per l’avvio del percorso universitario attraverso l’incontro con il personale docente, il personale amministrativo, i tutor e le associazioni studentesche, per supportare le studentesse e gli studenti nella scelta di un percorso di studio in linea con le proprie attitudini e che possa garantire concrete possibilità di inserimento nel mondo del lavoro. L’appuntamento con la prima giornata presso la sede di Viterbo è alle ore 10:00 presso il Complesso di Santa Maria in Gradi dove, dopo il saluto del Rettore all’Auditorium, le nuove matricole si trasferiranno nei chiostri dove saranno allestiti gli stand informativi. Nella tarda mattinata, è previsto un aperitivo, un momento di benvenuto e di incontro per tutte le studentesse e gli studenti, alla presenza del Rettore del personale docente e amministrativo.  Nel pomeriggio sono previste le visite e le presentazioni dei Corsi di Laurea presso le varie sedi dei Dipartimenti dell’ateneo, dislocate nella città di Viterbo, raggiungibili con un servizio di bus navetta dedicato. Per partecipare all’evento è necessario iscriversi, compilando il Google form. Nelle giornate del 13 e del 14 settembre sarà possibile sostenere, on line e gratuitamente, i test di ingresso; per informazioni e prenotazioni https://unitusorienta.unitus.it/come-accedere/test-di-ingresso/. Il programma completo dell’evento è consultabile alla pagina https://unitusorienta.unitus.it/open-day-settembre-2023/.

Read More
Attualità Attualità Civitavecchia Scuola Ultima ora

Università: test d’ingresso on line e open day

Anche per l’anno accademico 2023/24, l’Università della Tuscia offre la possibilità di sostenere gratuitamente e on-line i test d’ingresso per l’immatricolazione ai corsi di laurea. L’Ateneo ha fissato un calendario che prevede almeno una sessione di test al mese. Il primo appuntamento è per il 6 settembre per le macroaree umanistico-sociale, scientifico-tecnologica ed economica e per il corso professionalizzante in “Tecnologie per la gestione sostenibile dei sistemi zootecnici”. Tutte le novità dell’offerta formativa, i servizi agli studenti e le numerose misure per il diritto allo studio adottate in favore della comunità studentesca e delle loro famiglie, saranno presentate in occasione delle giornate di Open Day previste il 12 Settembre prossimo per la sede di Viterbo, il 13 e 14 settembre rispettivamente presso i Poli di Civitavecchia e Rieti, durante le quali, sarà nuovamente possibile sostenere i test di ingresso per iscriversi ai corsi di laurea triennale, magistrale e a ciclo unico dell’Università degli Studi della Tuscia.

Read More
Cultura Cultura Tarquinia Scuola Tarquinia Ultima ora

Danza e note antiche a Paesaggi dell’Arte

Quarto evento del festival Paesaggi dell’Arte, la Scuola Euterpe di “Nuova Musica Antica”, giunta al suo quinto anno, quest’estate curerà un corso integrato di antica lira greca e danza, da oggi fino al 7 luglio presso la Biblioteca Comunale “V. Cardarelli” Il corso offre ai partecipanti l’opportunità di approfondire il rapporto tra musiche e coreografie del passato per dare nuova vita all’Arte delle Muse, a quella sintesi tra suono, movimento e parola che nell’antica Grecia era conosciuta come Mousikè Tèchne. Da Salonicco proviene la docente di lira, Rosa Fragorapti, prima musicista ad aver ottenuto il diploma in “lira a sette corde” dal Conservatorio Nikaia-Renti di Atene, sotto la guida del M° Nikos Xanthoulis. Tarquiniese è invece Elisa Anzellotti, con un dottorato di ricerca sulla danza nell’antichità e un’intensa attività di sperimentazione nell’ambito della ricostruzione di coreografie d’età classica. In quest’occasione le due insegnanti rivolgeranno particolare attenzione alle suggestioni evocate dalle straordinarie scene dipinte nelle tombe etrusche di Tarquinia, con le loro vivide immagini di musicisti e danzatrici, nel tentativo di ricreare artisticamente quelle atmosfere scomparse da più di duemila anni. Il loro lavoro di ricerca e interpretazione sarà sostenuto anche dal contributo scientifico e ritmico fornito dall’archeologo e percussionista Mirco Mungari. Il corso si concluderà venerdì 7 luglio alle ore 19.00 con il saggio finale della Scuola Euterpe che si terrà all’interno della Necropoli dei Monterozzi e che vedrà l’esibizione di tutti i partecipanti al corso. Sempre la Necropoli farà poi da teatro sabato 8 luglio, alle 19:00, allo spettacolo “L’Arte delle Muse”, a cura del Trio Euterpe, gruppo composto dagli stessi docenti di quest’edizione della scuola. Il festival Paesaggi dell’Arte è un progetto finanziato dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Tarquinia, dalla Regione Lazio, Direzione Cultura e Politiche Giovanili, ai sensi del bando per la valorizzazione del patrimonio culturale tramite lo spettacolo dal vivo, e dalla Fondazione Carivit; con la collaborazione della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per la provincia di Viterbo e per l’Etruria meridionale, e del Parco Archeologico di Cerveteri e Tarquinia. La direzione artistica è affidata al produttore e archeomusicologo Emiliano Li Castro. Tutte le informazioni sono disponibili presso l’InfoPoint di Tarquinia (Barriera San Giusto), tel. 0766-849282 o inviando mail all’indirizzo turismotarquinia@gmail.com

Read More
Attualità Attualità Civitavecchia Civitavecchia In evidenza Primo Piano Scuola Ultima ora

Umido, istruzioni per l’uso: arriva la campagna Biorepack

Civitavecchia Servizi Pubblici Srl è risultata vincitrice del Bando “Comunicazione Locale 2023” promosso da Biorepack e Anci, con ben 39 progetti dedicati al riconoscimento e al riciclo organico degli imballaggi in bioplastica compostabile presentati da enti locali e gestori della raccolta. L’Azienda è risultata tra i 15 vincitori selezionati che saranno oggetto di finanziamento per un importo totale di 200.000 euro. Un altro importane contributo che si inserisce nel più ampio processo di miglioramento del tasso di differenziazione delle frazioni, messo in campo quotidianamente da Civitavecchia Servizi Pubblici con il costante e fondamentale supporto dell’Amministrazione Comunale. Un risultato che conferma questa tendenza verso la sostenibilità e rappresenta un ulteriore stimolo per l’Azienda ed il Comune ad incrementare le percentuali di raccolta differenziata e formare una cittadinanza attiva e consapevole dell’importanza che attualmente riveste il riciclo in tutti gli ambiti produttivi. “Il focus di questa campagna è semplice – commenta il Presidente di Civitavecchia Servizi Pubblici Srl, Avv. Fabrizio Lungarini – il cittadino deve sapere che le buste che offrono tutti i supermercati per la spesa e per il reparto ortofrutta, nonché tutti quegli oggetti compostabili (come piatti, bicchieri, posate, etc) non sono plastica, ma di materiale assimilabile all’umido e per questo devono essere conferiti il Lunedì, Mercoledì e Sabato insieme alla frazione umida e mai con la plastica. Un gesto semplice ma di grande impatto sulla qualità, già molto buona, della nostra raccolta differenziata che, lo ricordiamo, è stata premiata per due anni consecutivi da Legambiente tra i “Comuni Ricicloni” del Lazio”. “Siamo rimasti obiettivamente colpiti dal numero di candidature ricevute e dal livello qualitativo dei progetti sviluppati dai soggetti che hanno partecipato a questo nostro primo bando – sostiene Marco Versari, presidente di Biorepack, Consorzio nazionale per il riciclo degli imballaggi in bioplastica compostabile. La commissione di valutazione, composta da esponenti di Biorepack, di Anci e del Consorzio Italiano Compostatori, ha svolto un minuzioso lavoro di analisi dei progetti pervenuti, prima di selezionare i 15 più meritevoli. È un segno tangibile della vitalità, della professionalità e delle capacità operative delle amministrazioni locali. E la grande attenzione rivolta al concorso dimostra quanto elevata sia l’esigenza di fondi per sviluppare campagne informative verso i cittadini. Aumentare la qualità e la quantità dei rifiuti organici e dei materiali compostabili da inviare agli impianti di trattamento è una sfida che ci riguarda tutti ma è anche un interesse collettivo: riportare ai terreni, attraverso il compost, la sostanza organica di cui necessitano permette infatti di mantenere le rese agricole e contrastare siccità e degrado dei suoli – aggiunge Versari. La corretta raccolta dell’organico rappresenta un tassello essenziale nella costruzione di un ciclo virtuoso dei rifiuti. E le bioplastiche compostabili sono a loro volta uno strumento molto utile per aumentare la quantità e la qualità della FORSU raccolta. Spiegare questo aspetto alla popolazione aiuta a spazzare via disinformazione e fake news”. “Fin dall’inizio – commenta il Sindaco di Civitavecchia, Avv. Ernesto Tedesco – la nostra amministrazione ha lavorato per migliorare i risultati della raccolta differenziata. Nell’urbanizzazione complessa che caratterizza i nostri tempi, la gestione dei rifiuti è diventata una componente d’interesse primario, non solo per il bene dell’ambiente ma anche per quello dei cittadini. Semplificare la vita di tutti, quindi, rendendo più razionale lo smaltimento. In quest’ottica diventa essenziale massimizzare il riciclo, ottimizzando tutte le fasi dello smaltimento e della raccolta. Informare ed educare i cittadini sul riciclaggio corretto degli imballaggi in bioplastica è perciò essenziale”. Dello stesso parere Manuel Magliani, vicesindaco e assessore all’Ambiente: “Le bioplastiche compostabili sono una risorsa importantissima – afferma il Vicesindaco e Assessore all’Ambiente, Avv. Manuel Magliani – la consapevolezza di quanto sia vitale riconoscere questo materiale, per rendere massimamente riciclabile la frazione organica dei rifiuti, è ormai diffusa a tutti i livelli dell’amministrazione pubblica. Ma è fondamentale spiegare ai cittadini le pratiche corrette per gestire al meglio lo smaltimento degli imballaggi e degli altri materiali in bioplastica, così da rendere sempre più fruttuoso il lavoro degli enti impegnati nel riciclo. Allo stesso tempo, deve andare di pari passo il contrasto all’illegalità, anche controllando ad esempio che tutti gli shopper distribuiti per la vendita dell’ortofrutta e di altri prodotti alimentari siano a norma. È quello che si dice un sistema “win win”, dove tutti vincono: i cittadini, gli amministratori e, soprattutto, la qualità della vita”. Il progetto prevede anche un percorso formativo interattivo digitale denominato “Educational Goal 2023/2024” rivolto agli studenti delle classi quarte e quinte di quattro scuole primarie cittadine, che pone l’attenzione sul tema della sostenibilità. L’iniziativa, ideata da Officine Sostenibili srl che prenderà il via nel mese di Ottobre 2023, prevede diverse attività, tra cui la quarta edizione del Contest nazionale “Ecopagella”, volto a promuovere comportamenti virtuosi e sostenibili sia da parte dei più giovani che da parte delle famiglie, verso cui le giovani generazioni veicolano i messaggi acquisiti. Gli alunni saranno impegnati in un gioco didattico online e potranno svolgere il percorso formativo in classe o a casa, in compagnia dei propri genitori e parenti, svolgendo quindi un’azione virale di sensibilizzazione rispetto ai temi del riciclo. Previsti infine spettacoli teatrali online (tramite piattaforma educational goal) e talk show live con i registi e gli esperti di “Istituto per l’ambiente e l’educazione Scholé Futuro-Weec Network”. Al termine del contest saranno estratti i premi tra le classi partecipanti: una visita presso Oasi WWF o Legambiente, zaini, giochi da tavolo e abbonamenti a riviste che trattano di ecologia e sostenibilità.

Read More
Attualità Tarquinia Scuola Tarquinia Ultima ora

700mila euro per la scuola elementare

Dopo anni difficili, di precarietà, incertezze e soluzioni di compromesso, la Scuola Elementare di Tarquinia Corrado e Mario Nardi si avvia finalmente ad una svolta decisiva. A giugno, in concomitanza con la conclusione dell’anno scolastico, inizieranno i lavori di completamento per la messa in sicurezza del padiglione Nardi. Settecentomila euro già stanziati e finanziati da fondi del PNRR per concludere il consolidamento del solaio interpiano e del solaio di copertura e per procedere alla messa in sicurezza antisismica dell’intero padiglione, così da riportare in uso gli spazi e metterli a disposizione di studenti ed insegnanti. Lavori che si concluderanno con l’installazione di una pensilina presso l’uscita sul parcheggio. Un intervento massivo e conclusivo che pone fine ad un prolungato periodo di adattamento che i bambini delle scuole elementari di Tarquinia hanno dovuto sperimentare. Si tratta di un’ultima fase di lavori che chiude il cerchio di numerose migliorie che negli ultimi anni hanno interessato la scuola, per renderla più accogliente e funzionale. Sono molte infatti le opere che si sono susseguite nel tempo, dal completamento del padiglione Bonelli con un intervento di consolidamento antisismico, al rifacimento della sala mensa e delle cucine, anche fornite di nuovi arredi ed attrezzature, all’installazione di distributori di acqua in tutto il complesso scolastico. Sono stati rifatti anche i muri dei vialetti interni e messe a norma la rampa e la scalinata nel lato verso il parcheggio. Messo in sicurezza e rifatto anche il muro di contenimento del piazzale Bonelli con la sostituzione completa delle ringhiere. Rinnovata completamente anche la pavimentazione ed il muro di contenimento, con un nuovo impianto per la raccolta delle acque nel piazzale retrostante la mensa. Il Padiglione Rotelli è stato interessato dal rifacimento degli intonaci e da una ritinteggiatura completa, con l’asfaltatura dell’area retrostante, comprensiva di un nuovo impianto per la raccolta delle acque, asfaltatura che ha anche interessato tutta l’area del complesso scolastico. È stato realizzato anche un murales nel lato presso Via delle Croci. Per garantire la sicurezza è stato quindi messo a punto un impianto di videosorveglianza. Sono state messe in sicurezza anche tutte le alberature ed eliminata la presenza di piante tossiche, avvalendosi della consulenza di un agronomo. L’Amministrazione Comunale, con gli ultimi lavori in programma per quest’estate, vuole concludere un complesso di interventi di ammodernamento generale, riportando l’intero plesso scolastico in funzione e fruibile per tutti. Continua comunque un monitoraggio assiduo per garantire scuole sempre più efficienti e sicure.

Read More
Attualità Attualità Civitavecchia Civitavecchia Scuola Ultima ora

“Calamatta” protagonista alla Settimana verde

Dal paesaggio archeologico subacqueo alle praterie di Posidonia dei fondali, dalle innumerevoli creature e microrganismi che popolano le acque del ‘nostro’ Mediterraneo fino alla fauna delle scogliere. Una vera e propria lezione di tutela e salvaguardia del mare quella che ha visto protagonisti a Civitavecchia (Roma) gli studenti dell’Istituto di Istruzione Superiore ‘Luigi Calamatta’: nell’ambito degli eventi organizzati in occasione della Settimana Verde di Ami – Ambiente Mare Italia, i ragazzi hanno infatti potuto visitare il Laboratorio di Oceanologia Sperimentale ed Ecologia Marina dell’Università degli studi della Tuscia di Viterbo, nel Porto di Civitavecchia, guidati dai propri docenti e dagli esperti ricercatori della struttura. ‘La scuola incontra la scienza‘ è il titolo dell’iniziativa andata in scena oggi, a cui hanno partecipato decine di studenti di terza e quarta superiore, rispettivamente dell’indirizzo Biotecnologico e Nautico del ‘Calamatta’ di Civitavecchia. Il prof: “fondamentale stimolare ragazzi, cittadini del futuro”Per il professor Valerio Frau, docente di Microbiologia e Tecnologie ambientali dell’Istituto e referente territoriale di Ambiente Mare Italia a Civitavecchia, “la scuola ha come obiettivo quello di formare giovani adulti come cittadini del futuro, e in questo contesto la scienza ha un ruolo molto importante per stimolare il senso critico e la curiosità e per insegnare ai ragazzi quelle che sono le regole che governano il pianeta”. La scienza, ha spiegato all’agenzia Dire, “ci deve anche aiutare a essere più sostenibili, nell’ottica di formare cittadini che un giorno saranno in grado di portare avanti questa missione. Spesso capita di sentir parlare della sostenibilità come se fosse un qualcosa in più, quando in realtà è la via che ci serve per poter andare avanti: saranno i ragazzi di oggi a dover poi affrontare situazioni articolate e complesse nel prossimo futuro”. Per questo, ha sottolineato Frau, “è importante la scienza, così come lo è stato l’aiuto di Ami, che dobbiamo ringraziare perché se siamo qui oggi a vedere questo bel laboratorio è sicuramente merito loro, che ci hanno dato l’opportunità di partecipare alla Settimana Verde”. Marcelli (Unitus): “divulgazione a giovani importantissima, grande ruolo associazioni”Secondo Marco Marcelli, professore associato di Oceanografia biologica ed Ecologia marina all’Unitus, “la divulgazione della scienza ai ragazzi è un aspetto importantissimo. Qualcuno dice che l’Italia è il Paese con il maggior tasso di analfabetismo scientifico d’Europa, per cui iniziare ad avvicinare i giovani alla scienza e a discipline poco conosciute come l’Oceanografia è un aspetto importantissimo”. In questo, ha evidenziato il professore, “le associazioni hanno un ruolo fondamentale, perché il mondo della scienza ha l’obbligo di divulgare ma non ha gli strumenti per farlo: l’associazionismo rappresenta proprio un’occasione per portare i giovani a contatto con questo mondo e per creare una coscienza ambientale e di salvaguardia che troppo poco viene attenzionato dai media e in generale”. Ma qual è, oggi, lo stato dei nostri mari? La costa del Lazio, per Marcelli, “ha subito tutta una serie di interventi strutturali dovuti dell’erosione che sono stati fatti un po’ troppo a compartimenti stagni, manca quell’integrazione tra mondo scientifico, azioni politiche come la realizzazione di barriere litoranee che possono creare altri problemi, tutela e conservazione: aspetti che invece sarebbe fondamentale riuscire a coordinare”. Lo stato dei fondali, ha concluso il docente dell’Università della Tuscia, “è, a seconda dell’area, più o meno buono in funzione degli interventi sul territorio, a partire dall’entroterra, e anche dall’educazione civica, perché abbandonare cicche di sigaretta, rifiuti e oggetti sulle spiagge sono tutte azioni che danneggiano l’ambiente marino e che possono provocare danni a volte permanenti e più gravi di quanto possiamo immaginare”. Napolitano (Ami): “educhiamo gli studenti alla sostenibilità”Presente all’evento in qualità di rappresentante di Ami anche Monia Napolitano, portavoce di Ambiente Mare Italia: “Oggi Ami è qui a Civitavecchia, dove ha portato i ragazzi dell’Istituto ‘Calamatta’ a incontrare la scienza- ha detto Napolitano- Gli studenti hanno incontrato i ricercatori del DEB dell’Università della Tuscia per parlare di ecosistemi marini, con l’obiettivo di stimolare ancora di più nei giovani le tematiche della sostenibilità. Ambiente Mare Italia ha realizzato questo progetto, ‘La scuola incontra la scienza’, nell’ambito dell’iniziativa Settimana Verde che nei prossimi appuntamenti vedrà tantissime iniziative di impegno civico e intervento ambientale in tutta Italia”. Cos’è la ‘Settimana Verde’La Settimana Verde di Ambiente Mare Italia, patrocinata dal Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza energetica e dalla Commissione europea – Rappresentanza in Italia, è iniziata il 15 aprile e proseguirà fino al 23, subito dopo la Festa nazionale del Mare (11 aprile) e in occasione della Giornata Mondiale della Terra (22 aprile), e celebrerà la natura e l’impegno in favore del rispetto dell’ambiente e della biodiversità. Con la Settimana Verde, Ambiente Mare Italia si propone di realizzare un contenitore di iniziative locali e nazionali, tutte rivolte alla crescita di una cultura dell’impegno personale e collettivo in favore della tutela del Pianeta. Parteciperanno alle iniziative di Ami oltre 10mila cittadini tra volontari, divulgatori scientifici, aderenti, spettatori e studenti, 500 organizzazioni tra enti di ricerca e universitari, Parchi regionali, Aree marine protette, istituzioni locali, circoli sportivi, associazioni, scuole e aziende, 40 delegazioni territoriali di AMI. In 12 diverse regioni italiane andranno in scena 100 iniziative di intervento ambientale, pulizia dei parchi cittadini, piantumazione di alberi, monitoraggio degli ecosistemi marini, spettacoli teatrali e musicali, punti informativi, presentazione di libri, mostre, eventi sportivi e giornate di educazione e sensibilizzazione ambientale in favore di studenti di ogni fascia di età.

Read More