Dicembre 4, 2022
Scoppia la guerra per un posto al sole
Attualità Attualità Santa Marinella In evidenza Santa Marinella Ultima ora

Scoppia la guerra per un posto al sole

Spiaggia libera o… occupata? questo il tormentone dell’estate in quel di Santa Marinella, dove sta facendo crescente rumore la battaglia che si scatena ciclicamente tra bagnanti e concessionari. Questi ultimi avrebbero allontanato i primi da un tratto di arenile, contravvenendo però (a quel che afferma l’amministrazione comunale) all’obbligo di “ospitalità” anche di chi non intende pagare per ombrellone e sdraio.

Ma ecco la ricostruzione, da come emerge in base all’ultimo comunicato diffuso dal Comune: “Non posso sostare con il mio asciugamano presso la spiaggia libera data in concessione, altrimenti vengo richiamata e allontanata dal gestore”, questa solo una delle segnalazioni rilasciate dai residenti e dai turisti che ogni giorno scelgono le spiagge libere attrezzate per trascorrere la loro giornata al mare.Il Sindaco Pietro Tidei sta provvedendo a risolvere le spiacevoli situazioni che si sono create negli ultimi giorni disponendo controlli a tappetto che proseguiranno nei prossimi giorni su tutte le spiagge libere attrezzate che sono state convenzionate. “Chi gestisce gli arenili deve adempiere ad una serie di obblighi convenzionali che se non rispettati, portano alla revoca dell’autorizzazione. Il gestore non può occupare gli spazi vuoti con gli stalli per l’ombrellone o con lettini che oltre tutto attendono di essere utilizzati, così come il bagnate ha diritto a sostare gratuitamente sul tratto in concessione con la sdraio e ombrellone in suo possesso” ha chiarito il Primo Cittadino. In seguito ai controlli avviati nella giornata di ieri ed ai relativi verbali redatti, il Sindaco Pietro Tidei ha richiesto agli Uffici preposti di predisporre ordinanze di revoca della concessione del tratto di spiaggia risultata inadempiente nei confronti dell’atto convenzionale sottoscritto”.