fbpx

“E’ l’ora di liberare 1500 famiglie”

Adesso o mai più. I comitati per gli usi civici sono pronti ad andare all’assalto della Regione Lazio per chiedere giustizia, partendo da quella sentenza Antonelli che potrebbe essere la pietra angolare sulla quale fondare l’affrancamento delle proprietà di 1500 famiglie civitavecchiesi, attualmente ostaggio degli usi civici.

Il consigliere comunale Vittorio Petrelli ha anche impiegato il Primo Maggio per scrivere al presidente Zingaretti una lettera, annunciando la mobilitazione: “Domenica 1° maggio ho inviato la richiesta di un incontro ufficiale con il Presidente della Regione Lazio, Zingaretti, per l’annosa questione dei presunti Usi civici a Civitavecchia e per la mancata applicazione della sentenza Antonelli, passata in giudicato che permetterebbe a 1500 famiglie  delle 5000 coinvolte di uscire  da questa ingiustizia. E lo faremo, se sarà necessario anche ricorrendo ad un sit-in che si terrà il prossimo 26 maggio a Roma sotto la Presidenza della Regione Lazio con un rappresentanza di cittadini stufi e stanchi di subire quest’ingiustizia! Chiediamo in un incontro direttamente con lui perché finora gli interventi dei due capi di gabinetto, Alessandro Baldanza e Albino Ruberti non sono stati efficaci, nonostante promesse ed impegni disattesi completamente”.