Dicembre 4, 2022
“Non lasciamo soli i pescatori”
Attualità Attualità Civitavecchia Civitavecchia Fiumicino Politica Ultima ora

“Non lasciamo soli i pescatori”

Una protesta ferma, decisa e assolutamente civile quella dei pescatori civitavecchiesi, che sono tornati a protestare contro i troppi ostacoli che non permettono alla flotta peschereccia di prendere il mare. Il fermo di questi giorni non è il primo: ma con un gasolio a questi prezzi, rischia di essere davvero la botta finale per un comparto da troppo tempo in sofferenza. Stamane alla darsena romana del porto di Civitavecchia si sono però presentate numerose istituzioni. tra esse, il senatore di Italexit William De Vecchis, che ha promesso di portare le rivendicazioni degli operatori di Fiumicino e Civitavecchia in parlamento.

Prolungato anche il confronto tra il sindaco di Civitavecchia, Ernesto Tedesco, e i lavoratori del mare. Commenta il Capo dell’Amministrazione comunale: “Il comparto era già in sofferenza per varie motivazioni, ma ora si trova letteralmente in ginocchio a causa del caro gasolio. Non possiamo girarci dall’altra parte: la pesca rappresenta per la città di Civitavecchia non solo un’attività storica e qualificante, ma assicura il mantenimento di una filiera che garantisce la fornitura di pesce di ottima qualità in molte aree del centro Italia. Si tratta quindi dell’unica fonte di sostentamento di decine di famiglie. L’attuale mercato dei prezzi e l’impossibilità oggettiva di scaricare per intero sui successivi passaggi della filiera i maggiori costi sta determinando la situazione paradossale per cui in molti casi è più conveniente mantenere ferme le imbarcazioni, ponendo così le basi per una crisi del settore che temo non abbia precedenti per la sua gravità, viste anche le fosche prospettive legate all’attuale situazione geopolitica internazionale. Auspico, anche nella qualità di delegato ai porti del Presidente ANCI De Caro, che il Governo si faccia carico al più presto di affrontare la situazione, la quale rischia di compromettere uno dei settori più importanti della nostra economia e di aggravare la crescita dei prezzi dei generi alimentari a seguito della spirale inflazionistica innescatasi per via della scarsità dei prodotti”.

Il Sindaco si è soffermato a parlare con gli operatori e con monsignor Gianrico Ruzza, Vescovo di Civitavecchia-Tarquinia: si è stabilito di dar vita ad iniziative comuni tra Amministrazione e Diocesi per dare sostegno alle giuste rivendicazioni dei pescatori.