Giugno 22, 2024
Santa Marinella, dal PNRR fondi all’edilizia scolastica
In evidenza Politica Primo Piano Santa Marinella Ultima ora

Santa Marinella, dal PNRR fondi all’edilizia scolastica

“L’edilizia scolastica resta al centro delle azioni intraprese da questa amministrazione comunale”. Lo dichiarano il sindaco Pietro Tidei e l’assessore alla pubblica istruzione Stefania Nardangeli a seguito dell’approvazione dei progetti di riqualificazione e  valorizzazione dei plessi di Santa Marinella, che porteranno anche alla nascita di un nuovo asilo e alla creazione di una mensa presso la scuola Centro. Inoltre, grazie ai fondi del Pnrr sarà completata l’opera di ristrutturazione della scuola Pirgus. “Si tratta di importanti progetti che stiamo seguendo da tempo, e di opere che, come avvenuto per l’istituto Carducci, oggi un edificio moderno e confortevole che solo quattro anni fa rischiava di chiudere perchè inagibile appalteremo entro il prossimo mese di maggio.  Proprio grazie al lavoro , incessante, svolto dall’amministrazione, dall’assessore Nardangeli  e dagli uffici competenti, siamo stati in grado di inserire Santa Marinella  nell’elenco dei Comuni ammessi ai finanziamenti Pnnr erogati dal Ministero dell’Istruzione e finalizzati a realizzare asili, scuole servizi di educazione e cura per la prima infanzia.   In tal modo potremo utilizzare una  parte del finanziamento,  oltre un milione e 600 mila euro, per edificare un nuovo plesso  di scuola primaria e dell’ infanzia, che sarà annesso all’Istituto scolastico omnicomprensivo di piazzale della Gioventù.  Un ulteriore e cospicuo  finanziamento, sarà invece utilizzato,  secondo uno studio di fattibilità già approvato per realizzare una nuova mensa scolastica al plesso Centro di via della Libertà. Infine,è in fase di ultimazione e approvazione anche un altro importante elaborato, relativo alla nascita di una nuova scuola per l’infanzia che sorgerà nella zona di Prato del Mare. Ritengo che in questi anni  siano stati compiuti quasi dei miracoli e sono stati  investiti per l’edilizia scolastica, solo fino ad oggi,  oltre 4 milioni di euro, anche grazie ai precedenti finanziamenti che abbiamo ricevuto grazie al nostro pressing, dalla Regione e dal Ministero che hanno portato anche alla riapertura, come noto, della scuola Vignacce.  Non ci siamo mai arresi, nemmeno nelle fasi iniziali del nostro mandato elettorale, quando la situazione finanziaria ereditata dal passato era drammatica con un comune “fallito”. Ma abbiano sempre pensato che scuole e impianti sportivi fossero i due settori  che necessitavano, nel doveroso rispetto delle esigenze della popolazione di essere subito risanati e resi fruibili . E cosi è stato fatto”.

Lorenzo Leoncini