Aprile 20, 2024
Verso le elezioni: Tidei “disereda” Poletti
Attualità Attualità Civitavecchia Attualità Santa Marinella Civitavecchia In evidenza Politica Ultima ora

Verso le elezioni: Tidei “disereda” Poletti

Proprio nel giorno dell’apertura della sua sede elettorale, Paolo Poletti è stato scaricato da Pietro Tidei. Il generale in pensione della Guardia di Finanza è stato accusato dal sindaco di Santa Marinella di essere troppo schiacciato sul centrodestra, avendo egli avuto l’endorsement di una parte di Forza Italia (in particolare dell’entourage regionale. molte invece restano le riserve degli azzurri locali alla sua candidatura).

Ma ecco le dichiarazioni di Tidei, nella lettera aperta che pubblichiamo di seguito:

“Carissimo Paolo ti auguro di avere un successo ma  alla luce degli ultimi fatti ,  ritengo che tu  non stia  mantenendo fede alle aspettative iniziali. La  tua candidatura nata come civica  doveva portare con se un programma innovativo,  chiedere l’ adesione di tutte le forze sane della città, esattamente come fanno i candidati civici.  La città  si aspettava inoltre  che tu chiamassi ad attuare qual programma di rilancio energie nuove e non solo i soliti  partiti, le solite segretarie , le solite scelte fatte a Roma.  Apprendo oggi da te che tu ti rivolgi al  solito centro destra  di cui auspichi di diventare il candidato unico.  Non mi resta che prendere atto a questo punto che   hai  radicalmente cambiato le coordinate politiche sulle quali orientavo il mio sostegno. Ti formulo i miei migliori auguri affinché tu possa essere indicato come tu speri il candidato unitario del centro destra, cosa di cui dubito fortemente”. 

Fatto non secondario, si leggono altre considerazioni nel comunicato: “Tidei ha deciso di scrivere pubblicamente al Generale  perché di recente più di una volta anche sulla stampa il suo nome è stato accostato a quello di Poletti. Come si ricorderà fu lo stesso Tidei circa 5 anni fa a proporre a Poletti la candidatura di Sindaco. All’epoca il generale rispose di non essere ancora pronto. Questo fino a pochi mesi fa quando ha dichiarato di essere disposto a iniziare questa battaglia per il bene della città preannunciando la sua decisione allo stesso Tidei”. Ed è qui che nel comunicato riprende il virgolettato del sindaco di Santa Marinella. ”All’epoca ho apprezzato questa tua scelta – ricorda Tidei – perché ti consideravo un ottimo candidato civico, una figura indipendente, in grado di risollevare la città dal baratro e dell’immobilismo in cui era rimasta fossilizzata negli ultimi anni, in grado di aggregare forze nuove. In un progetto civico non deve esistere alcuna  pregiudiziale nei confronti di aderenti ai singoli partiti e personalmente, come sai, a Santa Marinella governo con un consenso largo che comprende Forza Italia. Ma nelle tue affermazioni oltre a spingerti ai confini della politica nazionale ti sei lasciato tentare dalla voglia di indossare una nuova divisa,  quella del centro destra  con il grado di comandante e candidato unico. E’ evidente che a questo punto le nostre strade si dividono”