Dicembre 4, 2022
ZLS approvata: le reazioni di enti e partiti
Attualità Politica Ultima ora

ZLS approvata: le reazioni di enti e partiti

Consigliere regionale Pd Enrico Panunzi

“La creazione della Zona logistica semplificata (Zls) rappresenta una straordinaria opportunità di sviluppo economico per la provincia di Viterbo”. Lo sottolinea il consigliere regionale del Pd Enrico Panunzi, dopo il via libera della Giunta regionale all’istituzione della Zls che metterà in stretta connessione 29 comuni del Lazio con le aree portuali di Civitavecchia, Fiumicino e Gaeta, gestite dall’Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Centro Settentrionale. Per la Tuscia, faranno parte della Zona logistica semplificata Civita Castellana, Orte, Tarquinia e Viterbo.
“Questo importante atto della Regione Lazio darà un notevole impulso all’economia collegata alle attività portuali e alla crescita dei territori coinvolti nella Zls – prosegue il vice presidente della x commissione -, che potranno ottenere incentivi e agevolazioni per progetti di investimento qualificati in settori chiave come trasporti e turismo, con la creazione di nuovi posti di lavoro e il rafforzamento della rete infrastrutturale. La Tuscia avrà un ruolo di primo piano. Colgo l’occasione per ringraziare gli assessori regionali Mauro Alessandri e Paolo Orneli, che hanno lavorato a un progetto atteso da tempo e oggi diventato realtà”.  
L’istituzione della Zona logistica semplificata consentirà di mettere in campo una programmazione d’insieme sotto il profilo infrastrutturale e trasportistico in grado di creare una forte interconnessione tra i porti e i territori coinvolti, aumentando così la capacità di attrazione di investimenti, la crescita della competitività delle imprese laziali e anche nuove opportunità occupazionali legate alla “blue economy” e all’eco-innovazione. I Comuni, che rientrano nella Zls, potranno essere tra i principali beneficiari delle misure previste dal Piano di sviluppo strategico.

L’Assessore Dimitri Vitali

“L’attivazione della Zona Logistica Semplificata da parte della Regione Lazio è un’ottima notizia. Ma per quanto ci riguarda è solo la base per partire con una serie di azioni concrete che dovranno portare risultati su questo territorio”. È quanto afferma l’Assessore allo Sviluppo e alle Attività Produttive, Dimitri Vitali. “Ho personalmente seguito l’iter che ha portato all’approvazione da parte della giunta regionale di uno strumento fondamentale anche per i Comuni che investe. Dai crediti d’imposta per gli investitori a corsie preferenziali per le infrastrutture, sono tante le leve che potremo azionare per favorire lo sviluppo del territorio. È fondamentale tuttavia che ora anche il Governo possa imprimere una svolta: per questo la nostra azione continuerà e mi auguro personalmente che l’unità d’intenti dimostrata in questo frangente possa ripetersi coinvolgendo altre istituzioni in un circolo virtuoso innescando un’onda lunga di occasioni di crescita socio-economica”, conclude l’Assessore Vitali.

Il segretario del Pd Piero Alessi

La Regione Lazio ha approvato una delibera con la quale si proporrà al Governo, sulla base di un articolato Piano di Sviluppo Strategico, di istituire la Zona Logistica Semplificata che comprenderà, le aree portuali di Civitavecchia, Fiumicino e Gaeta e ventinove Comuni.

Un atto amministrativo, quello compiuto dalla Regione Lazio, che apre grandi prospettive per la crescita del nostro territorio con la previsione di considerevoli benefici economici ed occupazionali.

In breve, e con esercizio di approssimazione, si è trattato di disegnare un territorio che, sulla base della legge potrà godere di una serie di benefici ed agevolazioni. Giungerebbero nuove risorse pubbliche, semplificazioni amministrative e vantaggi fiscali per le imprese che volessero insediarsi nel territorio, interventi sul piano infrastrutturale che renderebbero più agevoli e veloci i collegamenti, politiche che sappiano porre al centro un rigoroso rispetto dell’ambiente.

Non possiamo che esprimere soddisfazione per il lavoro svolto, frutto senz’altro della felice sinergia che si è determinata a livello istituzionale tra la Regione e L’Autorità di Sistema Portuale. Da ciò ci pare di cogliere una precisa indicazione anche per i prossimi appuntamenti e gli impegni futuri. E’ necessario che si determini un positivo dialogo tra i livelli di governo del territorio. Questo è il terreno sul quale ci sentiamo impegnati. A questo proposito, vogliamo cogliere l’occasione per rilanciare la proposta a suo tempo avanzata dal nostro Gruppo Consiliare di trovare forme di associazionismo strutturale e stabile con i Comuni limitrofi, finalizzate a gestire lo sviluppo sulla base di progettazioni condivise di carattere territoriale e per una migliore gestione dei servizi. Tale collaborazione sarebbe certamente utile per utilizzare nel modo migliore le opportunità che la Zona Logistica Semplificata offrirà ma anche per costruire una rete in grado di avanzare progetti in relazione ai finanziamenti che già oggi leggi regionali, nazionali ed europee mettono a disposizione.

Auspichiamo che le nostre proposte vengano prese in seria e responsabile considerazione in quanto lo spirito che ci anima è di aperta collaborazione, perché sentiamo che in gioco è il futuro del nostro territorio e che gli interessi della comunità debbono prevalere su interessi di parte.