Luglio 15, 2024
paolo iarlori
Civitavecchia In evidenza Politica Primo Piano Ultima ora

Acca Larentia, intervista a Paolo Iarlori

Il coordinatore locale di Fratelli d’Italia ha risposto al consigliere Marco Piendibene sulle accuse di neofascismo nostalgico per aver partecipato alla cerimonia in ricordo delle vittime di Acca Larentia. Il 7 dicembre si è svolta come ogni anno la cerimonia in memoria delle vittime di Acca Larentia. Può spiegare il fatto storico? L’uccisione il 7 gennaio 1978 davanti alla sezione del Msi di via Acca Larentia di Franco Ciavatta e Francesco Bigonzetti, che erano usciti per andare a fare volantinaggio per un concerto di musica e hanno trovato ad attenderli un commando di terroristi di estrema sinistra che li ha uccisi a colpi di mitragliatrice. Successivamente la sera dello stessa giornata ci furono momenti di tensione con il coinvolgimento delle forze dell’ordine e un colpo di arma da fuoco, sparato probabilmente da queste, ha colpito un terzo ragazzo, Stefano Recchioni che è morto sul colpo. Questi sono i fatti che si ricordano, ossia la strage di tre ragazzi innocenti e disarmati di 18, 19 e 20 anni che facevano politica con il Fronte della Gioventù l’organizzazione giovanile del Msi. Un triplice omicidio rimasto ancora senza aver accertato chi fossero gli assassini. Il delitto di Ciavatta e Bigonzetti fu rivendicato da una organizzazione terroristica di sinistra chiamata Nuclei arbusti per il contropotere territoriale Cosa è per te Acca Larentia? Un luogo segnato indelebilmente dal sangue versato da tre ragazzi innocenti, tre fratelli, vittime dell’odio politico. Perché ricordare le vittime è importante? È doveroso per onorare la memoria ed il sacrificio di quei tre ragazzi. Il mio impegno politico e quello di tanti che militano a destra non può prescindere dal ricordo loro e di tutti gli altri caduti. È essenziale, però, che questa pagina di storia sia ricordata da tutti, affinché quelle stragi non si ripetano mai più, affinché quel clima di odio che ha caratterizzato gli anni di piombo sia un triste ricordo del passato, affinché ci sia una memoria condivisa. A tal proposito essenziale e molto significativa la presenza, ogni anno, dei rappresentanti delle istituzioni, che rendono omaggio a quei ragazzi, da 46 anni in attesa di giustizia. Questa è una vergogna! Giusto chiedere la riapertura delle indagini per dare un nome ed un volto ai vili assassini di quei ragazzi innocenti. Hanno parlato molto del “presente”, usanza nostalgica che spesso viene riscontrata in manifestazioni vicine all’area di estrema destra. Di che cosa si tratta? Il presente altro non è che un modo per commemorare i caduti e rendere loro omaggio. Una tradizione che affonda le radici addirittura nella storia dell’antica Roma. A differenza di quanto strumentalmente sostenuto da certa sinistra, nulla c’entra con l’apologia del regime fascista. Cosa rispondi all’accusa di apologia di fascismo del Pd? Accusa del tutto risibile e destituita di qualsivoglia fondamento, soprattutto se riferita ad esponenti di Fratelli d’Italia, nessuno dei quali ha partecipato alla commemorazione delle 18,00, organizzata da gruppi extraparlamentari. Questa ossessione del fascismo di certa sinistra è chiaramente strumentale ed è utilizzata per cercare di coprire la totale assenza di idee e di argomenti della sinistra stessa. Qual è il messaggio che ritieni giusto dare alla gente? Il messaggio è quello di ricordare, di rendere giustizia a quei ragazzi, che per noi sono fratelli, affinché quella pagina dolorosa di storia nazionale non si ripeta. Lorenzo Leoncini

Read More
Civitavecchia In evidenza Politica Primo Piano Ultima ora

Pincio: ufficiale il ritorno di FdI in maggioranza

L’amministrazione del sindaco Ernesto Tedesco si è fatta un bel regalo con il ritorno nella maggioranza di governo di Fratelli d’Italia. La Giunta del Comune di Civitavecchia aveva interrotto nettamente i rapporti con il partito di Giorgia Meloni oltre due anni fa insieme al gruppo de La Svolta. Dopo mesi di trattative, neanche smentite dalle parti, è arrivato il comunicato ufficiale con cui Fratelli d’Italia torna nella maggioranza di governo ottenendo due assessorati: Francesco Serpa sarà assessore con delega a partecipate, sviluppo e programmazione economica, smart city, innovazione e città digitale, promozione territoriale, attuazione del programma, rapporti con la polizia locale, bilancio; Simona Galizia assessore con delega a attività e pianificazione culturale, pubblica istruzione, consorzio universitario, gemellaggi culturali, pratica UNESCO, turismo, periferie. Nel turn-over del governo locale tornano in panchina Barbieri e Di Paolo. Grande entusiasmo in Fratelli d’Italia con il coordinatore Paolo Iarlori che aggiunge un altro piccolo tassello vincente dopo il periodo difficile che ha seguito l’allontanamento dalla maggioranza. Lorenzo Leoncini

Read More
Civitavecchia Cronaca Civitavecchia

Fratelli d’Italia, all’Uliveto avanza la generazione Z

Venerdì al Parco Uliveto dedicato ai Martiri delle Foibe si è svolto il comizio di Fratelli d’Italia dedicato ai candidati del territorio Mauro Rotelli e Massimo Giampieri. Alla presenza di simpatizzanti e curiosi si è aggiunta la partecipazione di un cospicui numero di giovani, incoraggiati dalla presenza di Azione Studentesca e Gioventù Nazionale. Paolo Iarlori, dirigente nazionale di Fratelli d’Italia e storico esponente locale, ha salutato così l’evento: «Un sentito ringraziamento ai tantissimi giovani e cittadini intervenuti. Una manifestazione emozionante, con i nostri splendidi giovani militanti protagonisti. Un in bocca al lupo al neo Presidente di GN Civitavecchia Alessandro Alario, un grazie ad Alessandro Maria Panizza , responsabile di Azione Studentesca Civitavecchia e componente del direttivo provinciale di GN, che ha moderato con bravura l’incontro. Un ringraziamento a Piermarco Silvestroni, vicepresidente provinciale di GN, ed a Riccardo Ponzio, dirigente nazionale di Azione Studentesca, per averci onorato della loro presenza, con interventi carichi di passione. Con l’occasione abbiamo avuto il piacere di avere con noi i candidati alla Camera dei Deputati per Fratelli d’Italia Mauro Rotelli e Massimo Giampieri, che hanno illustrato i programmi del Partito in vista dello storico appuntamento elettorale di domenica 25 settembre». La generazione Z, cioè quella degli adolescenti e dei vent’enni, ha realmente un aspetto di novità. Rispetto alle generazioni precedenti si fa notare per un grande interesse per i temi di attualità e di politica e questo è un elemento importante che proietta la futura società italiana in una dimensione di maggior consapevolezza. Lorenzo Leoncini

Read More
Attualità Civitavecchia Civitavecchia In evidenza Ultima ora

Crisi di governo, Fratelli d’Italia Civitavecchia in prima fila per chiedere il voto

Ieri pomeriggio a Roma, mentre il Governo Draghi era alle battute finali, una nutrita rappresentanza del circolo Fratelli d’Italia di Civitavecchia ha partecipato ieri alla giornata conclusiva di Piazza Italia, la festa di Fratelli d’Italia organizzata dal coordinamento romano del Partito.I militanti del circolo civitavecchiese del Partito aveva partecipato, il 14 luglio scorso, alla Festa dei Patrioti di Palombara Sabina, organizzando addirittura un autobus granturismo per agevolare lo spostamento dei numerosi partecipanti da Civitavecchia a Palombara Sabina.In entrambe le circostanze il momento più significativo è stato il comizio di Giorgia Meloni. “Due iniziative – dichiara Paolo Iarlori, dirigente nazionale del Partito e storico esponente locale – che hanno coinciso con le dimissioni del presidente del consiglio Draghi, che rappresentano l’inizio di una crisi politica che si è probabilmente conclusa ieri, con il definitivo venir meno della maggioranza parlamentare che ha sostenuto fino ad oggi il governo Draghi”. “I nostri militanti, che ringrazio per il costante impegno – prosegue Iarlori- hanno partecipato con il consueto entusiasmo, esprimendo pieno sostegno alla linea del Partito che, con Giorgia Meloni in testa, da mesi invoca con determinazione e coerenza la fine anticipata della legislatura per restituire piena sovranità agli Italiani. Basta giochi di palazzo! È giunta l’ora di far scegliere agli Italiani a quali forze politiche affidare la guida della Nazione in un momento così difficile. L’Italia ha bisogno di un governo politico, pienamente legittimato, forte ed autorevole, che abbia la capacità, la volontà ed il coraggio di difendere gli interessi nazionali…ciò che l’attuale governo ed i precedenti hanno dimostrato di non essere in grado di fare” L.L.

Read More
Civitavecchia Cronaca Civitavecchia In evidenza Primo Piano Ultima ora

Terremoto in Fratelli d’Italia, rimosso Paolo Iarlori.

Paolo Iarlori non è più alla guida della sezione civitavecchiese di Fratelli d’Italia: al suo posto la dirigenza romana del partito ha inserito l’ex Forza Italia Andrea Volpi nel ruolo di commissario. La notizia è piombata all’improvviso nello scenario politico locale e al momento non si registrano commenti ufficiali sia in Fratelli d’Italia che negli altri partiti, così come ignoti sono le cause di questo avvicendamento. Massimo riserbo soprattutto tra i militanti meloniani più vicini a Iarlori, da sempre uniti intorno alla sua figura nel segno della stima e dell’amicizia. Lorenzo Leoncini

Read More
Attualità Civitavecchia Civitavecchia In evidenza Primo Piano Ultima ora

No al Biodigestore, la politica si compatta.

L’unità del comprensorio e dei partiti politici è stata raggiunta. Questo è il primo effetto della decisione sul biodigestore della giunta Zingaretti che minaccia Civitavecchia e il suo territorio. Nella manifestazione di ieri al Pincio a protestare a fianco dell’amministrazione Tedesco sono intervenute personalità politiche e civiche del territorio: uomini e donne appartenenti a diversi partiti e in alcuni casi storici avversari che in questa occasione hanno fatto decisamente squadra. Tra i vari interventi a piazzale Guglielmotti particolarmente acceso nei toni quello di Simona Ricotti che ha più volte esclamato la sua contrarietà ad un progetto che a suo dire “atto illegittimo, un abuso amministrativo e uno schiaffo alla città”. Stefania Bentivoglio, giovane sindaca di Tolfa, ha espresso la solidarietà della comunità montana nei confronti di Civitavecchia così come anche il suo collega di Allumiere Pasquini. Maura Chegia, consigliere comunale e delagato alle pari opportunità del comune di Santa Marinella, è intervenuta in rappresentanza del sindaco Tidei: «Siamo noi comunità del territorio a dover scegliere gli obiettivi su cui mirare, i nostri territori devono essere rilanciati turisticamente, come possiamo pensare che turismo possa andare a braccetto con produzione di biometano per 120.000 t l’anno? La proposta che invece dobbiamo fare è rendere il nostro territorio autonomo per quanto riguarda il ciclo dei rifiuti. Approfitto per sollecitare il via dell’osservatorio ambientale». Per Ghirga il biodigestore rischia di essere solo l’inizio di una nuova era di inquinamento a Civitavecchia. Il medico civitavecchiese ha sottolineato anche i disturbi di apprendimento e ritardi cognitivi che affligono sempre di più i bambini del territorio e che sarebbero una conseguenza di tanti anni di inquinamento. Anche l’opposizione all’amministrazione Tedesco si è fatta sentire. Per Fratelli d’Italia ha parlato Paolo Iarlori: «Spostiamo il fronte della protesta a Roma, in Regione Lazio. Il gruppo consiliare regionale di Fratelli d’Italia sta presentando una mozione per esprimere la contrarietà al progetto del biodigestore. Perché non ci si può nascondere dietro il parere tecnico di un dirigente regionale in conferenza di servizi: impossibile non ravvisare una responsabilità politica regionale dietro il si ad un progetto del genere, che costituirà una pesante servitù ambientale per il nostro già martoriato territorio». Il Partito Democratico con il segretario Piero Alessi ha espresso netta contrarietà al progetto del Biodigestore, anche se nell’ambiente democrat è difficile non mostrare un certo imbarazzo per il fatto che alla Pisana governi un esponente del PD. Nella folla erano presenti, ma non si sono distinti, diversi esponenti M5S tra cui l’ex sindaco Antonio Cozzolino, l’ex assessore D’Antò e Devid Porrello. Lorenzo Leoncini

Read More