Luglio 19, 2024
fratelli d’italia
Politica Primo Piano Ultima ora

Elezioni Civitavecchia, presentata la lista di Fratelli d’Italia per Massimiliano Grasso

Nella sala congressi dell’Hotel San Giorgio è stata formalmente presentata la lista dei 24 candidati consiglieri di Fratelli per le prossime elezioni comunali in programma l’8 e il 9 giugno. Alla presentazione erano presenti anche alcuni dirigenti big del partito di Giorgia Meloni tra cui il responsabile dell’organizzazione Donzelli che si è rivolto alla platea ricordando anche l’appuntamento delle elezioni Europee in concomitanza con le amministrative, il senatore Silvestroni, i deputati Troncassini e Rotelli, i consiglieri regionali Sabatini e Mari oltre al portavoce del circolo territoriale “G.Almirante” Paolo Iarlori. Il candidato sindaco Massimiliano Grasso è poi intervenuto anticipando quello che sarà uno dei punti fondamentali del programma: il binomio città – porto che nelle intenzioni di Grasso deve diventare l’asse strategico sul quale costruire il futuro prossimo di Civitavecchia. Lorenzo Leoncini

Read More
Civitavecchia In evidenza Politica

Fratelli d’Italia ai gazebo per la riforma costituzionale sul premierato

Sabato dalle ore 9.30 alle ore 13 in Largo d’Ardia il gazebo del circolo Almirante Fratelli d’Italia Civitavecchia sarà presente per promuovere la riforma costituzionale Meloni per introdurre in Italia l’elezione diretta del Presidente del Consiglio. “Il Presidente lo scelgo io, non il Palazzo! è la campagna informativa volta a spiegare i contenuti di questa fondamentale riforma costituzionale – ha dichiarato il coordinatore Iarlori – che persegue l’obiettivo di consentire agli Italiani di scegliere direttamente il Presidente del Consiglio. Ma le novità positive di questa riforma sono anche altre: eliminazione della possibilità di nominare nuovi Senatori a Vita (ad esclusione degli ex Capi di Stato); impossibilità di dar vita ad inciuci per sostenere governi sostenuti da maggioranze parlamentari diverse da quella che costituisca espressione del voto e quindi, della volontà degli Italiani”. “Con il premierato sarà garantita maggiore stabilità dei Governi, saranno impossibili giochi di palazzo per ribaltare la volontà popolare” conclude Paolo Iarlori invitando la cittadinanza a partecipare per avere informazioni su questa riforma costituzionale. Lorenzo Leoncini

Read More
Civitavecchia In evidenza Primo Piano Ultima ora

Bagno di folla per Massimiliano Grasso al convegno di Civitavecchia2030

L’Aula Pucci stracolma ieri pomeriggio ha fatto da cornice al convegno organizzato dall’associazione Civitavecchia2030 di cui Massimiliano Grasso è presidente. Un successo in termini di partecipazione e di idee messe in campo anche sotto il profilo istituzionale, per il convegno “Lavoriamo per lo sviluppo. Insieme per la citta del futuro”: il senatore Silvestroni, il deputato Rotelli, la vicepresidente della Regione Lazio Angelilli hanno indicato quella che deve essere la strada che il territorio deve percorrere, partendo da una certezza: Civitavecchia deve svolgere un ruolo da protagonista, nelle sfide che l’attendono a partire dal phase out del carbone nel 2025. Presenti anche il presidente del consiglio comunale Frascarelli, l’ex -sindaco Moscherini, la consigliera regionale Laura Corrotti, il consigliere di Roma Capitale Stefano Erbaggi, il sindaco Tedesco e quasi tutto il gruppo consigliare di Fratelli d’Italia a sottolineare la capacità di Massimiliano Grasso unire il centrodestra locale. “Noi ci metteremo la competenza tecnica che ci è propria – ha detto Grasso rivolgendosi alla platea -, ma anche la passione e l’orgoglio di chi, come noi, è un civitavecchiese autentico e ama la propria città. Lo faremo come ci ha insegnato Andrea Augello: con forza, coraggio e onore”. Lorenzo Leoncini

Read More
Civitavecchia In evidenza

Martiri delle Foibe, buona partecipazione di pubblico alla commemorazione di FdI, GN e Azione Studentesca

Pubblichiamo il comunicato stampa di Fratelli d’Italia Civitavecchia circolo Giorgio Almirante. Molto partecipata ed emozionante, come ogni anno, la manifestazione organizzata da Fratelli d’Italia Civitavecchia in collaborazione con Gioventù Nazionale Civitavecchia e Azione Studentesca Civitavecchia. Insieme al nostro consigliere regionale Emanuela Mari ed al dirigente provinciale di Gioventù Nazionale Alessandro Panizza abbiamo reso omaggio ai martiri delle foibe ed agli esuli Giuliano-Dalmati, ricordando anche la storia della intitolazione dell’Uliveto ai Martiri delle Foibe, avvenuta venti anni fa grazie ad una battaglia della destra giovanile civitavecchiese culminata con l’intitolazione ad opera dell’allora sindaco Alessio De Sio, che ha guidato la prima amministrazione comunale di centrodestra: un provvedimento coraggioso e lungimirante, che ha trasformato il parco più importante della nostra Città in un monumento vivente che ogni giorno ci aiuta a ricordare pagine di storia troppo a lungo nascoste e colpevolmente dimenticate da molti. Abbiamo ricordato anche Norma Cossetto, donna simbolo dei martiri delle foibe e Medaglia d’Oro al Merito Civile, alla quale è intitolato l’anfiteatro del Parco, e Luigi Avellino, agente di pubblica sicurezza civitavecchiese e martire delle foibe, al quale è stato intitolato recentemente l’area giochi del Parco. La mozione le conferire la cittadinanza onoraria di Civitavecchia ad Egea Haffner, la bambina con la valigia diventata emblema dell’Esodo, proposta da Fratelli d’Italia di Civitavecchia grazie al consigliere comunale Vincenzo Palombo, relatore della mozione, ed a tutto il nostro gruppo consiliare, è stata recentemente approvata: un altro importante tassello, dal grande valore simbolico, per affermare una memoria condivisa e rinnovare il legame tra Civitavecchia e i tanti esuli che trovarono accoglienza nella nostra Città nel Secondo Dopoguerra. Abbiamo stigmatizzato l’atteggiamento del Partito Democratico, del M5S e dell’Anpi che, a livello nazionale e locale, sono rimasti in vergognoso silenzio il 10 febbraio, disertando, a Civitavecchia, la cerimonia istituzionale del giorno del Ricordo e, nel caso dell’Anpi di Civitavecchia, diramando perfino un vergognoso comunicato stampa giustificazionista rispetto alle Foibe. Fratelli d’Italia, sulla scia delle battaglie condotte da decenni su questo tema dal Movimento Sociale Italiano e da Alleanza Nazionale, dopo l’approvazione della legge 92/2004 che ha istituito il Giorno del Ricordo quale ricorrenza ufficiale civile, continua la giusta battaglia per ricordare e divulgare la conoscenza di questa dolorosa pagina di storia nazionale, troppo a lungo dimenticata, con nuove importanti iniziative quali l’istituzione a Roma del Museo del Ricordo e del Treno del Ricordo, ma anche con la proposta di legge per revocare al maresciallo Tito, comunista e promotore della feroce pulizia etnica comunista che ha colpito gli Italiani di Istria, Fiume e Dalmazia: vergognoso, a tal riguardo, l’ostruzionismo dei parlamentari del Partito Democratico, che stanno ostacolando l’approvazione di questa legge, dimostrando che per loro Tito, dopo aver fatto trucidare migliaia di Italiani e costretto all’esodo oltre 350.000 Giuliano-Dalmati, sarebbe ancora oggi meritevole della più alta onorificenza della Repubblica italiana…una vergogna!!! Fratelli d’Italia, Gioventù Nazionale e Azione Studentesca continueranno ad essere in prima linea in difesa del ricordo, per rendere giustizia ed onore agli Italiani di Istria, Fiume e Dalmazia, Italiani due volte: per nascita e per scelta. È una battaglia fondamentale, affinché il ricordo sia finalmente condiviso e tutti conoscano questa dolorosa pagina di storia nazionale, soprattutto le nuove generazioni, che devono conoscere i crimini comunisti e la sofferenza patita dai nostri connazionali, perché il sacrificio di tanti martiri non sia mai vano e certi crimini non si ripetano. Una Nazione senza memoria non ha futuro. Noi, oggi come ieri, ricordiamo!

Read More
Civitavecchia

Foibe, sabato la commemorazione

L’ex-Parco Uliveto sabato 17 febbraio alle ore 17,00 ospiterà come di consueto la nostra tradizionale manifestazione dal titolo “Io ricordo”, organizzata dal circolo territoriale di Fratelli d’Italia di Civitavecchia “Giorgio Almirante” in collaborazione con il circolo di Gioventù Nazionale e di Azione Studentesca di Civitavecchia, per celebrare la ricorrenza del “Giorno del Ricordo” in onore degli italiani di Istria, Fiume e Dalmazia vittime dell’atroce pulizia etnica perpetrata dai partigiani comunisti jugoslavi sul confine orientale e del drammatico esodo al quale nostri connazionali sono stati drammaticamente costretti, abbandonando la terra natia ed i loro affetti. «Ricorderemo insieme Norma Cossetto e i tanti Italiani perseguitati dai partigiani comunisti titini e l’esodo giuliano-dalmata» ha commentato il presidente del circolo di FdI Paolo Iarlori. L.L.

Read More
Civitavecchia In evidenza Politica Primo Piano Ultima ora

La corsa al Pincio entra nella fase calda per Fratelli d’Italia

Giorni importanti, forse decisivi, per designare il candidato sindaco di Civitavecchia per Fratelli d’Italia (e per il centrodestra in sostanza) alle elezioni comunali di giugno. All’inizio della prossima settimana il direttivo locale si riunirà al circolo Giorgio Almirante per proporre ai vertici romani del partito probabilmente due nomi: Massimiliano Grasso, già vice sindaco nell’amministrazione Tedesco e profilo interno al partito e Alessio De Sio, ex sindaco Civitavecchia con Forza Italia.La candidatura di Grasso è caldeggiata nel partito dalla maggioranza dei consiglieri comunali e degli assessori oltre che dal presidente del consiglio comunale e consigliere metropolitano Frascarelli, mentre Alessio De Sio è vicino alla consigliera regionale Emanuela Mari. Il dialogo all’interno di Fratelli d’Italia prosegue in modo sereno da molto tempo e senza spaccature, nella consapevolezza che la partita per la carica più alta del Pincio è un obiettivo realizzabile e auspicabile per il primo partito nazionale che ha l’ambizione di consolidarsi nel ruolo di soggetto di governo nei territori. Lorenzo Leoncini

Read More
Civitavecchia In evidenza Politica Primo Piano Ultima ora

Acca Larentia, intervista a Paolo Iarlori

Il coordinatore locale di Fratelli d’Italia ha risposto al consigliere Marco Piendibene sulle accuse di neofascismo nostalgico per aver partecipato alla cerimonia in ricordo delle vittime di Acca Larentia. Il 7 dicembre si è svolta come ogni anno la cerimonia in memoria delle vittime di Acca Larentia. Può spiegare il fatto storico? L’uccisione il 7 gennaio 1978 davanti alla sezione del Msi di via Acca Larentia di Franco Ciavatta e Francesco Bigonzetti, che erano usciti per andare a fare volantinaggio per un concerto di musica e hanno trovato ad attenderli un commando di terroristi di estrema sinistra che li ha uccisi a colpi di mitragliatrice. Successivamente la sera dello stessa giornata ci furono momenti di tensione con il coinvolgimento delle forze dell’ordine e un colpo di arma da fuoco, sparato probabilmente da queste, ha colpito un terzo ragazzo, Stefano Recchioni che è morto sul colpo. Questi sono i fatti che si ricordano, ossia la strage di tre ragazzi innocenti e disarmati di 18, 19 e 20 anni che facevano politica con il Fronte della Gioventù l’organizzazione giovanile del Msi. Un triplice omicidio rimasto ancora senza aver accertato chi fossero gli assassini. Il delitto di Ciavatta e Bigonzetti fu rivendicato da una organizzazione terroristica di sinistra chiamata Nuclei arbusti per il contropotere territoriale Cosa è per te Acca Larentia? Un luogo segnato indelebilmente dal sangue versato da tre ragazzi innocenti, tre fratelli, vittime dell’odio politico. Perché ricordare le vittime è importante? È doveroso per onorare la memoria ed il sacrificio di quei tre ragazzi. Il mio impegno politico e quello di tanti che militano a destra non può prescindere dal ricordo loro e di tutti gli altri caduti. È essenziale, però, che questa pagina di storia sia ricordata da tutti, affinché quelle stragi non si ripetano mai più, affinché quel clima di odio che ha caratterizzato gli anni di piombo sia un triste ricordo del passato, affinché ci sia una memoria condivisa. A tal proposito essenziale e molto significativa la presenza, ogni anno, dei rappresentanti delle istituzioni, che rendono omaggio a quei ragazzi, da 46 anni in attesa di giustizia. Questa è una vergogna! Giusto chiedere la riapertura delle indagini per dare un nome ed un volto ai vili assassini di quei ragazzi innocenti. Hanno parlato molto del “presente”, usanza nostalgica che spesso viene riscontrata in manifestazioni vicine all’area di estrema destra. Di che cosa si tratta? Il presente altro non è che un modo per commemorare i caduti e rendere loro omaggio. Una tradizione che affonda le radici addirittura nella storia dell’antica Roma. A differenza di quanto strumentalmente sostenuto da certa sinistra, nulla c’entra con l’apologia del regime fascista. Cosa rispondi all’accusa di apologia di fascismo del Pd? Accusa del tutto risibile e destituita di qualsivoglia fondamento, soprattutto se riferita ad esponenti di Fratelli d’Italia, nessuno dei quali ha partecipato alla commemorazione delle 18,00, organizzata da gruppi extraparlamentari. Questa ossessione del fascismo di certa sinistra è chiaramente strumentale ed è utilizzata per cercare di coprire la totale assenza di idee e di argomenti della sinistra stessa. Qual è il messaggio che ritieni giusto dare alla gente? Il messaggio è quello di ricordare, di rendere giustizia a quei ragazzi, che per noi sono fratelli, affinché quella pagina dolorosa di storia nazionale non si ripeta. Lorenzo Leoncini

Read More
Civitavecchia In evidenza Politica Primo Piano Ultima ora

Cacciapuoti (FdI): inaccettabili le parole del Pd su Iarlori

Il capogruppo di Fratelli d’Italia al Consiglio Comunale di Civitavecchia ha pubblicato un comunicato stampa relativo alla polemica sulla presenza del coordinatore di FdI Paolo Iarlori ad Acca Larentia la scorsa settimana. Le parole espresse in Aula del Capogruppo Piendibene durante il consiglio comunale di venerdì 12, gennaio, sono state di estrema gravità e mi obbligano ad una replica. IN FINALE…È inaccettabile aver unito durante un solo intervento in una sede istituzionale il falso della ricostruzione dei fatti, la vergogna della mancanza di rispetto per tre giovani innocenti uccisi barbaramente, e la pericolosità delle minacce ad un lavoratore.Consiglio allora a Piendibene di riascoltare il suo discorso in Aula del 12/1/2024, ragionare su quanto detto e confrontarlo con i fatti, con la realtà che ha deliberatamente calpestato in ogni parola del suo intervento.Dopo aver fatto questo, e neppure un attimo prima, fare l’unica cosa possibile per un rappresentante delle istituzioni: scusarsi.Nella speranza di non esporre più la nostra amministrazione ad una simile vergogna. Civitavecchia, 14 gennaio 2024 Raffaele Cacciapuoti – capogruppo di Fratelli d’Italia in consiglio comunale L.L.

Read More
Civitavecchia In evidenza Politica Primo Piano Ultima ora

Fratelli d’Italia, al congresso provinciale finisce in pari tra le due fazioni del partito civitavecchiese

Il candidato che ha ottenuto il maggior numero di voti nel comune di Civitavecchia al congresso provinciale di Fratelli d’Italia è Edda Appetecchi di Manziana. Al secondo posto con 283 voti Federico Pietropaoli, sostenuto dal direttivo locale di Fratelli d’Italia. Buono il risultato anche di Simona Galizia che ha ottenuto 268 preferenze; l’attuale assessore al turismo e alla cultura era sostenuta dal gruppo consiliare di Fratelli d’Italia. Nella lunga sfida tra le due fazioni che si contendono il partito meloniano a Civitavecchia si è quindi giunti ad un sostanziale pareggio. L.L.

Read More
Civitavecchia In evidenza Politica Primo Piano Ultima ora

Congresso FdI, a Civitavecchia partecipazione numerosissima

Si è conclusa alle 18 la consultazione tra gli iscritti di Fratelli d’Italia chiamati a votare i delegati al congresso della provincia di Roma per il partito. Come ormai di consueto va in scene il derby tra la due fazioni che si contendono la primazia all’interno del partito a Civitavecchia: Simona Galizia è la candidata presentata dal gruppo consigliare che fa riferimento al vice-presidente della Regione Lazio Roberta Angelilli, Fabrizio Pietropaoli è il candidato del gruppo dirigente attuale del coordinatore Paolo Iarlori ed Emanuela Mari. La parola agli elettori. L.L.

Read More